Wednesday, Jul. 6, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 19 Gen 2015

|

 

15 mesi di carcere per multiaccounting: il pro britannico Darren Woods finisce dietro le sbarre!

15 mesi di carcere per multiaccounting: il pro britannico Darren Woods finisce dietro le sbarre!

Area

Vuoi approfondire?

E’ giunta alla conclusione una spiacevole storia legata al poker online, che ebbe inizio, quasi casualmente, nel lontano 2011.

Allora Darren ‘DooshCom’ Woods era un regular del cash game limit hold’em e giocava comodamente con indosso la patch di ‘888.com’, il suo sponsor.

Evidentemente non contento di ciò, anche sulla ‘sua’ poker room, grindava con svariati account. Questa accusa partì da un altro player, insospettito dallo svolgimento di diverse mani. La vicenda venne ai tempi pubblicizzata sul forum americano ‘2+2’ e così iniziarono le necessarie verifiche di routine.

Dopo anni passati a dichiararsi innocente, Woods, vincitore anche di un braccialetto WSOP nel 2011, ha vuotato il sacco lo scorso ottobre, ammettendo di aver utilizzato dal 2007 al 2012 account fasulli e aver aggirato alcune normative relative ai trasferimenti di fondi tra i vari conti gioco.

In Inghilterra non ci hanno messo molto ad arrivare alla sentenza definitiva, che oltretutto è (meritatamente) piuttosto pesante.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

darren

La Sheffield Crown Court, infatti, è arrivata alla conclusione che ‘DooshCom’ dovrà passare 15 mesi in carcere e restituire un milione di sterline in sei mesi. Qualora non lo facesse, si garantirebbe sei anni di ‘extra bonus’ dietro le sbarre.

Non è per niente un ‘good game’, quindi, per l’ormai ex professionista britannico.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari