Tuesday, May. 24, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 12 Giu 2015

|

 

La soluzione di Sklansky alla collusion online: possibile o svantaggiosa?

La soluzione di Sklansky alla collusion online: possibile o svantaggiosa?

Area

David Sklansky è uno dei principali teorici del poker, grazie a lui abbiamo oggi concetti fondamentali come l’expected value e il Teorema Fondamentale del Poker ed è grazie al suo libro “The Theory of Poker” che la parte matematica del gioco ha avuto il suo vero sviluppo.

Sklansky è inoltre fondatore ed admin di Two-Plus-Two, uno dei forum di poker più importanti al mondo, ed è proprio su questo sito che David propone la sua soluzione al problema collusion online.

In sostanza i software di controllo delle poker room si attivano solo in casi molto sospetti, come ad esempio se un giocatore ad Omaha folda una coppia d’assi preflop quando ce n’è un’altra in mano a qualcuno, ma non si accorge di azioni più sottili, come (sempre in Omaha) seguire un flush-draw al K sapendo che in altre due mani c’è l’asso di quel colore.

Allora la soluzione consisterebbe nel dare il potere di controllo agli umani piuttosto che ai software, e chi meglio dei giocatori stessi può svolgere questo compito?

“Rendere visibili, al termine di ogni mano, le carte di tutti i giocatori, anche quelli non coinvolti, per fare in modo che quasi tutte le collusion vengano pizzicate al più presto. La versione estrema di questa soluzione sarebbe rendere tutte le carte immediatamente visibili a tutti appena finisce la mano, la versione più soft invece consisterebbe nel rendere anche tutti i giocatori anonimi ed impostare un delay alla visione delle mani”

Come lo stesso Sklansky sottolinea, l’aspetto negativo dell’operazione è che le info sul nostro gioco si diffonderebbero ad una velocità troppo alta, permettendo ai nostri avversari di determinare il nostro stile in poco tempo ma con molte mani trackate.

Molti utenti del forum hanno sottoscritto l’idea, mentre altri più scettici hanno valutato i “contro” più incisivi dei “pro”, tutti però hanno stabilito che l’idea è applicabile esclusivamente aggiungendo l’anonimato, che a sua volta però ha i suoi aspetti negativi.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

A quanto riportato inoltre, quest’opzione è già attiva sui siti bovada.com e bodog.eu, che permettono di vedere tutte le carte delle mani precedenti per 24 ore.

Gli utenti nel thread hanno valutato altre possibilità: mettere su ogni giocatore una bandierina che può essere cliccata da chiunque sospetti una collusion, e la room di conseguenza andrà ad indagare sulle persone con più segnalazioni. Oppure raggruppare giocatori che giocano spesso allo stesso tavolo e confrontarne le equity delle mani ed i winrate medi rispetto a quando giocano senza i presunti partner. O ancora permettere al massimo due giocatori della stessa nazionalità per ogni tavolo.

Tutte queste soluzioni però hanno uno svantaggio comune, ovvero che potrebbero arginare la collusion ma non eliminarla una volta per tutte.

Allora sono arrivati le solite uscite ironiche, che paradossalmente potrebbero funzionare anche meglio: “Istituire la pena di morte per collusion” o “Distribuire direttamente tutte le carte scoperte” però abbiamo come l’impressione che anche queste idee abbiano il loro rovescio della medaglia…

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari