Tuesday, May. 24, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 25 Mar 2015

|

 

A Malta un EPT da melting pot: 64 nazioni rappresentate, pochi italiani rispetto a Sanremo!

A Malta un EPT da melting pot: 64 nazioni rappresentate, pochi italiani rispetto a Sanremo!

Area

Vuoi approfondire?

895 entries per il primo European Poker Tour Malta della storia. E ben 810.400 euro al primo classificato. La speranza è che si tratti di un italiano, ma le possibilità rispetto alle tappe sanremesi sono sicuramente inferiori se guardiamo i numeri delle nazioni rappresentate.

Malta ha dovuto aspettare l’undicesima stagione ma ha da subito risposto presente realizzando ottimi numeri, seppure la location si trovi su un’isola in mezzo al Mediterraneo.

Anche a livello di nazioni rappresentate l’EPT Malta vanta numeri da capogiro: sono ben 64!

I continenti sono tutti presenti se è vero che troviamo giocatori provenienti dal Marocco così come dall’Iran, dal Perù e dall’altra parte del mappamondo, cioè dalla Nuova Zelanda.

Le nazioni meno attese che hanno portato un proprio rappresentante sotto la torre di Portomaso sono il Lussemburgo, il Kuwait e il Giappone.

Non viene raggiunto tuttavia il record dello scorso Ept di Praga, dove 76 paesi erano rappresentati. Nella capitale ceca erano schierati ad esempio anche un giocatore sudafricano e uno armeno.

Il paese con più frecce al proprio arco è comunque sempre l’Italia, che ha schierato 96 giocatori, l’11% circa sul totale delle entries. A stretto giro seguono Germania e Regno Unito.

eptmalta

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Chiaro è quindi come l’etereogeneità delle nazioni rappresentate stia a significare che Malta rappresenti all’interno dell’attuale stagione dello European Poker Tour una tappa a sé stante, ben diversa dalle varie tappe nazionali che vengono proposte, paragonabile forse solo al Grand Final di Montecarlo.

A Deauville per esempio erano circa il 40% i giocatori transalpini che si sono schierati ai tavoli, così come a Praga sono i giocatori tedeschi e russi (le nazioni grosse più vicine alla Repubblica Ceca) a farla da padroni con il 20% circa dei partecipanti.

Malta invece non può a questo punto essere considerata come la tappa italiana del tour, sebbene un folto numero di rappresentanti del bel paese si sia diretto a sud della Sicilia e Pokerstars abbia scelto proprio l’isola per ospitare il raduno dei Supernova Elite italiani.

I numeri, però,  rispetto per esempio all’EPT Sanremo dell’aprile 2014, sono ben differenti. Allora gli azzurri erano quasi un terzo dei partecipanti e vi erano una quindicina di nazioni in meno rappresentate all’interno della torta di partecipazione.

EPT10_Sanremo_nationalities

Viene quindi confermato il trend già visto durante l’IPT Malta appena svolto che è risultato il torneo organizzato da Pokerstars.it con la più bassa componente di rappresentanti italiani.

Questi dati potrebbero far riflettere l’entourage della picca circa la possibilità già dalla prossima stagione di ripristinare uno European Poker Tour a forte rappresentanza azzurra nel bel paese, spostandolo magari da Sanremo, storica location italiana, a Saint Vincent dove a breve verrà inaugurata la Pokerstars LIVE, sala destinata al cash game e a tornei di una certa rilevanza.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari