Thursday, Jul. 7, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 20 Mag 2015

|

 

Casinò e (presunte) bische: Piqué pedinato dai detective del Barcellona!

Casinò e (presunte) bische: Piqué pedinato dai detective del Barcellona!

Area

Vuoi approfondire?

Che fosse un grande appassionato di poker non lo scopriamo certo oggi.

La scorsa estate, bardato di occhialoni da sole e cappellino d’ordinanza, lo abbiamo riconosciuto ai tavoli del Rio, durante il Main Event WSOP, .

Ma da quanto emerso oggi, la passione per il tavolo verde di Gerard Piqué, centrale difensivo del Barcellona e della nazionale spagnola, non è mai andata giù all’ex presidente blaugrana Manuel Laporta, che durante il suo mandato 2008-2010, fece pedinare il suo giocatore da una agenzia di detective privati della città catalana, Metodo 3.

Facciamo chiarezza. Ai tempi Laporta voleva avere il controllo totale e l’agenzia era stata assoldata per assolvere anche ad altri compiti d’investigazione.

Stando a quanto riporta il sito spagnolo eldiario.es il ‘patron’ spese oltre 500.000€ per avere informazioni su tutte le possibili situazioni borderline che riguardavano i giocatori del prestigioso club catalano.

Più di 50.000€ furono riservati esclusivamente al ‘caso’ Piquè, considerato dunque tra i più delicati.

Nei tre anni relativi alle indagini, Piqué è stato avvistato più volte nel casinò della città.

Un rapporto effettuato il 2 marzo 2010 dichiara che il giocatore – che poi ammise il fatto – riuscì a perdere circa 5.000€ in poco tempo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Una cifra nemmeno così eclatante se si pensa che il compagno di Shakira, ai tempi di Manchester, aveva confessato di aver perso ben 30.000€ in una notte giocando a poker.

La situazione si fece più delicata qualche tempo dopo; un dossier redatto da Metodo 3, divenuto pubblico in questi giorni, afferma che in quei mesi Piquè fu molto vicino ad entrare a far parte di una bisca gestita dalla mafia del gioco di Barcellona.

Un informatore rivelò poi che Gerard non entrò mai a far parte di quel giro.

Con il passare degli anni, e il cambio di presidenza, la situazione si è fatta man mano sempre più tranquilla, e pare che il club se ne sia fatto ‘una ragione’.

Nel settembre 2013, Piqué ha fatto il suo vero outing pokeristico, presentandosi all’EPT High Roller da 10.000€ di buy-in, andato di scena proprio nella città di Gaudì.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari