Sunday, Aug. 14, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 8 Ago 2015

|

 

Andrea Sorrentino sull’evoluzione del gioco ‘punto it’: ” Lo stile loose-aggressive va per la maggiore…”

Andrea Sorrentino sull’evoluzione del gioco ‘punto it’: ” Lo stile loose-aggressive va per la maggiore…”

Area

Vuoi approfondire?

Il poker è in continua evoluzione.

Questa frase, ripetuta quasi come un mantra, è un ‘evergreen’ che viene utilizzato in situazioni più o meno appropriate.

In determinate circostanze, come nel caso delle room ‘punto it’ che assieme ai tanti domini nazionali costituiscono un circuito chiuso, più che di evoluzione vera e propria si può parlare di adattamenti a dinamiche specifiche.

Il motivo è molto semplice: per riconfermarsi giorno dopo giorno occorre essere un passo avanti rispetto agli avversari,  da cui la necessità di apportare continui accorgimenti al proprio gioco  in modo da mantenere una certa edge  sul field.

Ma  cosa succede quando a scontrarsi sono due regular dello stesso livello, ben consci di come potrebbe evolversi il colpo sin dall’action preflop?

In casi simili le ‘mode’ hanno vita breve, e gli aggiustamenti sono all’ordine del giorno: negli ultimi tempi si è notata la tendenza di molti regular che tendono a 3-bettare in posizione con un range più ampio sulle aperture da early position dei loro ‘simili’.

Una peculiarità che ha innescato a sua volta un circolo vizioso per cui in situazioni particolari l’original raiser opta per una 4-bet o addirittura una 4-bet/shove con un range meno definito.

Per l’occasione abbiamo chiesto ad Andrea Sorrentino cosa ne pensa di questa dinamica tipicamente ‘punto it’:

Ormai si va sempre più in direzione di un gioco loose-aggressive, e questa tendenza sta prendendo piega perché con l’innalzamento del livello tecnico dei giocatori, più abili nel post-flop, nessuno vuole più mollare un colpo. C’è da dire che ormai sul ‘punto.it’ tra regular ci conosciamo quasi tutti, a parte i furbetti che qualche volta si nascondo dietro un nuovo nick anche se dallo stile di gioco sono facilmente riconoscibili“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Capita sempre più spesso di assistere a final table ‘full-reg’ sia nei tornei ad abi massimo che in quelli con buy-in inferiore, come ci ha confermato Andrea:

Nei final table può capitare che riconosca sette giocatori su nove, e non si tratta di una semplice eccezione! Comunque si sa che nel poker le tendenze cambiano sempre, dipende dai momenti…

Insomma, tra regular i range tendono ad allargarsi, ma contro i giocatori occasionali che succede? Nel caso specifico menzionato in apertura, quando si ha una monster da bottone su apertura da early position meglio flattare o 3-bettare?

All’inizio giocavano tutti ‘nitty’, ora invece sembra quasi che tutti siano intenzionati a giocarsi i soldi col nulla pur di non perdere un rilancio pre-flop, un aspetto che aumenta notevolmente la varianza sugli mtt, già di per se consistente. Ovviamente contro un occasionale è più profittevole flattare il valore per far si che l’avversario non passi un range dominato. In generale quando un giocatore ‘sensato’ apre da utg e viene flattato da utg+1 spesso al flop pensarà di essere stato chiamato da una monster, perché questa è stata la tendenza più diffusa ultimamente“.

Una dinamica che ha portato a conseguenze quasi paradossali se confrontate con lo stile di qualche anno fa, come ci ha spiegato lo stesso Andrea:

Il gioco sta nel bilanciare il vero con il finto: flattare A-A da utg+1 è diventato quasi standard e molti reg arrivati al flop check-foldano direttamente. Ad ogni modo sul ‘punto it’ i range si sono aperti tantissimo,  perciò dare un consiglio sulla strategia migliore da adottare diventa più complesso“.

Scriveteci sulla nostra Fanpage su Facebook per farci conoscere le vostre opinioni a riguardo!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari