Hearthstone minaccia il mondo del poker? Secondo il presidente della Global Poker Index Alex Dreyfus sì | Italiapokerclub

Wednesday, Jun. 3, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 25 Ago 2015

|

 

Hearthstone minaccia il mondo del poker? Secondo il presidente della Global Poker Index Alex Dreyfus sì

Hearthstone minaccia il mondo del poker? Secondo il presidente della Global Poker Index Alex Dreyfus sì

Area

Vuoi approfondire?

Tra i problemi sulla liquidità condivisa, politici o businessman che si intromettono, paesi che ancora non possono giocare sulle room protagoniste del Black Friday ed altri vari fattori, il poker online non sta decisamente passando il periodo migliore della sua vita.

Un altro piccolo ed insospettabile elemento però potrebbe essere pronto a danneggiare ultimamente questo mercato.

Stiamo parlando di Hearthstone, gioco strategico di carte collezionabili online (come Magic The Gathering per capire), che sta continuando nel suo boom riscuotendo sempre più successo a livello internazionale.

Di questo gioco vi avevamo già parlato quando Negreanu se ne è innamorato, scoprendo poi che anche Bertrand ‘ElkY’ Grospellier, Andrea Dato, Alessandro Chiarato e Giada ‘Catsniper’ Fang giocano regolarmente, ed ovviamente l’elenco non termina qui.

Ieri Alexander Dreyfus, il presidente della Global Poker Index, ha scritto la sua opinione su Facebook,  allarmato dalla minaccia che Hearthstone rappresenta per il mondo del poker:

The video game Hearthstone is the biggest threat to Online Poker today.

Posted by Alex Dreyfus on Lunedì 24 agosto 2015

 

A quel punto la discussione si è accesa, con uno scambio di opinioni tra chi Hearthstone non sa nemmeno cosa sia, chi invece è d’accordo con Dreyfus, chi pensa che i problemi principali siano altri e chi ancora pensa che siano due mondi completamente opposti.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Anche ElkY e Negreanu sono intervenuti, non sembrando per nulla spaventati dalla cosa: Grospellier, da sempre ottimo multitabler, ricorda che si può giocare ad entrambi i giochi contemporaneamente, mentre Negreanu ammette che in quell’istante stava giocando proprio a Hearthstone:


Nemmeno i nostri connazionali che hanno visualizzato lo stato e la discussione si sentono molto spaventati da questo eSport.

Giovanni Rizzo è del parere che il gioco della Blizzard non minacci direttamente il poker online, che ha altri problemi, ma potrebbe addirittura essere di ispirazione per una serie di concetti di marketing, come programmi televisivi, mondiali a squadre ed un senso di community e “sportivizzazione” più evoluto del mondo del poker, che Dreyfus pare aver fatto suo con il motto “We sportify poker“.

Anche Andrea Dato non manifesta una grande preoccupazione, non sapendo per certo se è possibile considerare Hearthstone una minaccia o meno. Sicuro è che la discussione era molto interessante, soprattutto per uno che gioca a tempo pieno ad ambo le cose. Il fatto che uno venga giocato con un premio in denaro mentre l’altro la maggior parte delle volte no rende i due giochi molto diversi anche se hanno un target molto simile.

La preoccupazione che Hearthstone “mangi” traffico al poker online però esiste da tempo, ed è dovuta da alcuni punti in comune dei due giochi: entrambi sono degli skill games che prevedono la componente aleatoria, si basano su una strategia ben definita e sulla lettura dell’avversario, e sembra naturale che un gioco più dinamico ed in continua crescita avrà la meglio su un gioco che sta affrontando un periodo di crisi.

In antitesi però bisogna considerare che l’età media dei giocatori di Hearthstone è molto più bassa di quella dei giocatori di poker, e che economicamente il gioco della Blizzard non dona le stesse gratificazioni -ma neanche le stesse disfatte- del poker, anche se la presenza di sponsor, tornei ad invito con premi in denaro eccetera, permettono ai “top reg” di Hearthstone di guadagnare anche con questo gioco.

Voi cosa ne pensate? Hearthstone rappresenta un problema pericoloso per le due carte o questi allarmismi sono esagerati? Diteci la vostra sulla nostra fanpage!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari