Wednesday, Dec. 11, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 17 Set 2015

|

 

Alexander Dreyfus vuole bandire i software di tracking da Twitch: “Gli HUD allontanano i giocatori occasionali, bisogna eliminarli”

Alexander Dreyfus vuole bandire i software di tracking da Twitch: “Gli HUD allontanano i giocatori occasionali, bisogna eliminarli”

Area

Vuoi approfondire?

“Non gioco molti tornei online, non ho molto tempo… il cash game è un’altra storia, ma non li gioco comunque perché troppi miei avversari hanno uno schermo del pc che sembra il ponte dei comandi di lancio della SpaceX! Gli HUD offrono una grande edge, sono dei coach automatici che insegnano attraverso i numeri… ne avevo affittato uno quindi parlo per esperienza personale, ma se da un lato c’è chi ne beneficia, dall’altro c’è chi viene svantaggiato.”

Alexandre Dreyfus, CEO della Global Poker Index, segue la scia di Patrick Antonius e si scaglia contro l’utilizzo degli Heads-Up Display, nello specifico quando vengono utilizzati durante le sessioni di streaming su Twitch.

Riferendosi direttamente ai player sponsorizzati da PokerStars per giocare su Twitch e promuovere il poker ai giocatori occasionali, Dreyfus ha scritto un tweet che esprime la sua preoccupazione sull’effetto deterrente che gli HUD possono avere verso questi amatori:


(PokerStars dovrebbe bannare i suoi pro che vanno in streaming mentre giocano con i tracker)

Intervistato dal portale CalvinAyre.com Dreyfus spiega il perché di tutta questa severità nei confronti delle statistiche riportate dai software di supporto:

“Di tutti gli streamer che seguo soltanto Somerville gioca senza HUD. Penso che non sia una cosa una buona cosa evidenziare l’utilizzo dell’HUD per varie motivazioni: prima di tutto è confusionario, immagina di guardare una sessione di poker per la prima volta e vedere tutti quei numeri… la prima cosa che pensi è che facciano parte del client e quindi parte del poker. Secondariamente sembra che il poker sia riservato ai grinder che usano i tools per cambiare il loro gioco. Questo è un problema perché l’immagine del grinder che analizza dati per prendere le sue decisioni non è l’esperienza che vogliamo vendere. Vogliamo vendere intrattenimento ed esperienze ricreative, che gli HUD non forniscono.”

Alla domanda di quale sia allora la strada da prendere, Alex spiega che gli HUD andrebbero eliminati, o per lo meno segnalati a chi viene trackato da questi programmi:

“Sono convinto che gli HUD potrebbero essere banditi da PokerStars con l’obiettivo di creare un bilanciamento migliore. Sarebbe una mossa forte e solida. In caso contrario comunque, penso che Stars e gli altri dovrebbero decisamente segnalare al tavolo chi sta utilizzando gli Heads-Up Display… È una cosa tecnicamente possibile da fare e dovrebbe essere fatta per dare la consapevolezza e migliorare le possibilità di accorgimenti per gli altri giocatori al tavolo.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari