Friday, Aug. 23, 2019

Strumenti

Scritto da:

|

il 24 Set 2015

|

 

Recensioni software: “fpdb”, il software di tracking gratuito

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Recensioni software: “fpdb”, il software di tracking gratuito

Area

Vuoi approfondire?

In questo periodo stanno crescendo delle polemiche sugli HUD ed i software di tracking: da una parte c’è chi li usa e li ritiene ormai parte integrante del gioco, dall’altra chi non li usa e si vede svantaggiato, assieme a chi dall’esterno pensa che questo svantaggio tenga lontani i giocatori amatoriali, creando un futuro per il nostro gioco.

Per chi vuole provare un programma di tracking senza spendere esiste un programma chiamato “fpdb“, acronimo che sta per Free Poker DataBase. Lo abbiamo scaricato per spiegarvi i pro e i contro di questo concorrente gratuito di Hold’Em Manager e Poker Tracker.

PERCHÉ È FREE:

fpdb si basa sulla filosofia dell’open source, ovvero programmi gratuiti il cui codice sorgente è pubblico e migliorabile o modificabile da qualunque membro della community. Proprio come il sistema operativo Ubuntu per il quale il programma infatti è stato creato.

Quindi chiunque trovi un bug nel programma, con le competenze necessarie potrebbe sistemarlo da solo, cosa che su altri software è illegale. I produttori di fpdb portano ad esempio “Comprare una macchina ma non avere il permesso di rimpiazzarne i componenti rotti“.

La parola “free” in inglese può significare “libero” come “gratis”, ma è la prima parola sulla quale questo programma si concentra. Libertà di utilizzo, libertà di studiarne il codice (in caso non siate programmatori troverete spesso chi ripara i bug al posto vostro), la libertà di passare questo programma a chiunque e la libertà di migliorare e condividere il software migliorato.

INSTALLAZIONE E PRIMI PASSI:

Il programma è studiato soprattutto per chi utilizza un sistema operativo Ubuntu, ma con qualche accorgimento si può far girare tranquillamente anche su Windows e altri sistemi operativi (alcuni possono non essere totalmente compatibili: su MacOS ad esempio non funziona l’HUD).

Windows: prima di installare fpdb è necessario installare altri programmi. Prima di tutto bisogna installare Python 2.7, il linguaggio di programmazione con cui è scritto fpdb. Successivamente scaricare Numerical Python e matplotlib, moduli di Python per analisi numerica e grafica. Se non li avete già installati scaricate anche un database open source (necessario ad ogni software di tracking) come PostgreSQL o MySQL.

Ora potete scaricare fpdb da questo link ed aprire la cartella compressa che installerà il programma nella directory che preferite. Avviate l’installer del programma (install_fpdb) e una volta fatto riavviate il pc.

Per installazioni su altri sistemi operativi consultare la pagina ufficiale.

Una volta riavviato aprite il file run_fpdb per avviare il software. La prima cosa che vi verrà richiesta è di inserire le directory relative alle hand history dei siti dove giocate.

fpdb1

Se avete delle mani salvate in altre cartelle del pc potete andare su Importa > Importazione manuale, o Importa > Importazione da E-mail/IMAP in caso le abbiate richieste via mail.

Successivamente in Configure > HUD Stat Settings potete creare il vostro HUD personalizzato. Prima vi verrà chiesto il numero di righe e colonne da utilizzare, poi potrete aprire i menù a tendina per inserire le statistiche che preferite scegliendole da una lista limitata e un po’ disordinata, in quanto se la lingua selezionata è l’italiano, troverete metà delle statistiche tradotte e metà in lingua originale…

Adesso potete già cominciare a giocare con il vostro HUD free, andate in HUD > HUD and Auto Import per attivarlo, giocate qualche mano e vi comparirà direttamente sul tavolo.

SCHEDE CASH E TORNEO:

Per vedere i vostri grafici, statistiche e mani giocate, cliccate in alto su Cash o Torneo, a seconda della sessione che volete visualizzare, e vi si aprirà l’elenco di schede disponibili:

Grafici: vi permette di visualizzare i grafici Cash o Torneo, i filtri si trovano a sinistra e permettono di aggiungere le linee dello Showdown, Non Showdown ed EV, oppure di filtrare la poker room interessata, il periodo di tempo, il limite di gioco eccetera. Non dimenticate di premere il pulsante Aggiorna Grafico in fondo.

fpdb3

 

Ring Player Stats e Stats Torneo: Mostra le statistiche di gioco vostre e dei vostri avversari (cliccando la spunta “Tutti i giocatori” o scrivendo il nome dell’avversario interessato), anche qui a sinistra troverete tutti i filtri necessari e dovrete aggiornare l’elenco con il pulsante in basso a sinistra. Unico neo: non è possibile attivare il replayer mani direttamente da qui.

Hand Viewer e Viewer Torneo: Il replayer delle mani giocate, come al solito tutti i filtri si trovano a sinistra e bisogna aggiornare cliccando in basso. Purtroppo non è visualizzabile l’HUD sul replayer, obbligando un “avanti ed indietro” tra le schede per lo studio post sessione.

fpdb4

Positional Stats e Stat Sessione: Le vostre stat per posizione e tutte le informazioni necessarie sull’andamento delle vostre sessioni.

CONCLUSIONI:

C’è da dire che fpdb non è assolutamente intuitivo né semplice da utilizzare come i suoi antagonisti più famosi, e nemmeno tanto completo. Anche la grafica è decisamente scarna, ma in fondo l’estetica è l’ultima cosa che conta in un programma di tracking.

Il fatto che non sia semplice come HM2 o PT4 comunque non sottintende che sia impossibile da settare, sia chiaro. Una volta installato, il suo lavoro lo fa più che egregiamente, e basta abituarsi e capire la struttura del programma per riuscire a sfruttarne tutto il potenziale.

Uno dei punti a favore di questo programma è che permette di trackare le mani anche di Omaha, Stud e Razz, a differenza della maggior parte dei suoi antagonisti.

Ci sentiamo di consigliarlo a:

Chi gioca i microlimiti
Chi non ha intenzione di spendere soldi per un software di tracking
Chi non utilizza troppe statistiche sull’HUD
Chi ama programmare e modificare programmi
Chi utilizza sistemi operativi dove altri programmi non girano
Chi gioca varianti di poker diverse dal Texas Hold’Em

Non lo consigliamo invece a:

Chi non sopporta le scomodità di utilizzo del programma e ha poche competenze informatiche
Chi ha a cuore grafica e completezza del software
Chi già utilizza HUD ampi e specifici, o chi ha bisogno di pop-up completi
Chi gioca su Ongame: l’HUD non funziona molto bene, ma le mani vengono comunque trackate tutte

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari