Tuesday, Jun. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Ago 2015

|

 

Andrea Emanuele, dall’online al live: “Pot control e value bet il segreto nel poker dal vivo”

Andrea Emanuele, dall’online al live: “Pot control e value bet il segreto nel poker dal vivo”

Area

Arrivato direttamente dalla Sicilia alla Tilt Cup grazie a una sponsorizzazione Andrea Emanuele si è subito dimostrato a proprio agio nel field trovato alla Tilt Poker Cup in svolgimento al casinò di Cà Noghera.

Dopo un buon avvio Andrea, conosciuto online con il nickname “MakeMeFold”, si è subito issato tra i chipleader di giornata alle spalle del solo Stanislao Sensi.

141.675 gettoni per un torneo che ripartirà per lui domani da bui 300/600. Ben 236 bui!

“Mi sono da subito calato bene in questo torneo però sono anche stato abbastanza fortunato a hittare bene i board e a chiudere punti molto buoni tra turn e river”.

L’avventura di Emanuele continuerà quindi con uno stack ragguerdevole:

“Credo di poter fare bene in questo torneo visto il day 1. Non ci sono molti regular e i giocatori live sono meno abituati di noi che proveniamo dall’online alle dinamiche corrette degli MTT. Ho visto comunque che ieri si sono qualificati alcuni regular della zona che conosco bene ma il field complessivamente mi sembra alla mia portata. D’altronde sono salito da Palermo e tra spese di viaggio e albergo i costi non sono sicuramente pochi per me quindi devo per forza arrivare nelle prime posizioni per avere un buon ritorno.”

Proprio il mondo del live per i giocatori siciliani può essere a volte difficile da raggiungere viste le location dei casinò italiani:

“Mi trovo molto più comodo ad andare a Malta per giocare i vari tornei che si disputano sull’isola. Purtroppo arrivare qui al nord è dispendioso per noi siciliani. Certo il field a Malta è più grande e più tosto per la via di presenza di un maggior numero di regular che vengono attirati dai field numerosi o che risiedono direttamente in loco.”

Che si parli però di field grossi o più ristretti Andrea sembra aver capito i più grossi leak degli amatori nei tornei live:

“Riscontro che bluffano veramente troppo in alcuni spot dove non ha molto senso provare a far passare l’avversario, soprattutto nei primi livelli di gioco. Un altro grosso leak che riscontro è l’overvaluare troppo mani come top pair o overpair”

E proprio in uno spot di oggi Andrea Emanuele ha dimostrato coi fatti questa sua teoria.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sulla sua apertura da under the gun con 89off c’è la 3bet da bottone di Sensi da bottone e l’ovvio call di Andrea, super deep in questo spot.

Il flop K84 consegna middle pair ad Andrea che check/calla la continuation bet dell’avversario.

Il turn 9 da doppia a makemefold che continua nella sua strategia di check/call.

Sul river 3 infine donkbet di Andrea a 24.000 su un pot di 35.000 e call immediato per Sensi che deve però muckare alla vista di doppia.

“Sia nel preflop che al flop credo sia tutto standard. Il mio avversario quando 3betta è super polarizzato e sulla continuation bet gigantesca che ha fatto possiamo restringere il suo range sostanzialmente a due mani: Asso-Kappa e coppia di assi. Quando pesco doppia so già che sarà disposto a pagare tre puntate e decido di check/callare perchè non voglio freezare l’action al turn con un raise che troppo spesso sarà visto da un avversario del genere come una mossa troppo strong. Inoltre preferisco pot controllare in modo da check/foldare nel caso si doppi il board. Fare lead out al river dopo aver check/callato due strade è visto dagli amatori come una mossa meno forte e sono sicuro che quasi sempre il mio avversario callerà per muckare quando gli giro doppia. Il 3 poi è una carta fantastica perchè non chiude nessun progetto.”

Analisi perfetta dello spot come quella fatta nella mano giocata contro Simone Oddo nei primi livelli di giornata.

emanuele-vs-oddo

“In questo spot il mio avversario ha giocato alla perfezione. Se non si fosse aperto il draw avrei serenamente passato ma quel 7 è stato perfetto per la mia move. Purtroppo Simone non ha overvaluato la sua mano come fanno molti amatori.”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari