Saturday, Apr. 13, 2024

Scritto da:

|

il 1 Ott 2015

|

 

La corte federale brasiliana congela 31.1 milioni di sterline a Neymar per evasione fiscale!

La corte federale brasiliana congela 31.1 milioni di sterline a Neymar per evasione fiscale!

Area

Vuoi approfondire?

Brutte notizie per Neymar da Silva Santos Junior..

L’asso del Barcellona, nonché nuovo testimonial di PokerStars assieme a Cristiano Ronaldo, avrà una bella gatta da pelare nei prossimi mesi.

Secondo quanto riportato dal ‘The Guardian’ sul proprio portale internet, la corte federale brasiliana avrebbe congelato i beni di sua proprietà e i relativi business familiari per un totale di 188,8 milioni di Real brasiliani, pari a circa  31,1 milioni di sterline, con l’accusa di: “omissione delle fonti di reddito provenienti dall’estero“.

La decisione della corte di San Paolo, che si è espressa lo scorso venerdì, riguarda una presunta evasione fiscale di 63 milioni di Real (circa 10,5 milioni di sterline) avvenuta tra il 2011 e il 2013, l’anno in cui il campione verdeoro è passato dal Santos al Barcellona.

Dal canto suo Neymar ha dichiarato al giudice Carlos Muta beni per 19.6 milioni di Real (3.2 milioni di sterline) aggiungendo di essere l’unico responsabile della mancata dichiarazione dei proventi all’erario brasiliano.

Secondo la corte si è reso necessario il congelamento di una somma pari a tre volte l’importo non pagato per ragioni di sicurezza e per coprire potenziali sanzioni ed interessi, in accordo con le norme vigenti nel paese.

La stima dei beni della famiglia Neymar, che comprende gli introiti del calciatore più le tre aziende di cui è proprietario assieme al padre, raggiungono i 244,2 milioni di Real, quindi una cifra superiore a quella congelata.

La misura cautelare consentirà comunque agli interessati di accedere ai propri beni, ma sarà impossibile per loro vendere qualsiasi cosa prima di aver sistemato le grane col fisco.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

I sospetti più grandi provengono proprio dal suo trasferimento al club catalano: secondo l’ex presidente del Barcellona Sandro Rosell, Neymar sarebbe costato 57,1 milioni di euro, un’affermazione ritrattata dal successore Josep Maria Bartomeu secondo il quale il costo dell’intera operazione avrebbe superato gli 86 milioni di euro.

L’extra pagato dalla società sarebbe perciò finito nelle tasche del giocatore e in quelle della sua famiglia, come emerso dalle indagini della corte spagnola sul Rosell, il quale ha rassegnato le dimissioni subito dopo essere finito sotto processo.

In base a questi accertamenti è partita anche l’azione legale da parte di una società di investimento brasiliana proprietaria di una fetta del cartellino del giocatore, che ha fatto causa sia all’interessato che alla sua famiglia oltre ovviamente al Barcellona, in modo da aggiudicarsi una fetta più grande sulla tassa di trasferimento.

 

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari