Sunday, Nov. 17, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Nov 2015

|

 

“Se vincete un torneo comprate una macchina” Dario Rusconi mette in guardia sui falsi miti dei pro live

“Se vincete un torneo comprate una macchina” Dario Rusconi mette in guardia sui falsi miti dei pro live

Area

Vuoi approfondire?

Dario Rusconi é un “veterano” dei live, visto che è sul circuito dal 2006 pur avendo solamente 31 anni.

Attualmente divide il suo tempo tra poker e lavoro. Durante l’IPO 19 Dario è stato protagonista di una incredibile cavalcata che l’ha visto passare da uno stack di 10bb a chipleader del torneo.

La sua è una voce di esperienza sul panorama del poker live:

“I tornei live sono una grande opportunità per tutti i giocatori. Il field è più basso rispetto all’online e i garantiti alti attraggono molti player. Ahimè però non credo possano bastare per poter “vivere” e garantire quindi una rendita, come invece molti ragazzi credono, salvo forse qualche caso sporadico, mi vengono in mente pochissimi nomi in Italia: Kanit, Sammartino e Castelluccio per esempio… Considerate però il primo pratica anche MTT online e gli altri due cash-game live. Sto vedendo con dispiacere che le nuove generazioni si spingono in tornei dal buy in elevato dopo aver vinto, sicuramente anche con l’aiuto della sorte, un torneo dal buy-in medio, ovvero intorno ai 200-300€.

IPC: Quindi credi sia impossibile vivere di soli tornei live?

DR: Nei tornei live la fortuna è una parte fondamentale del gioco. Ed é proprio questo il punto. La varianza la fa da padrona ed é difficile, se non proprio impossibile, abbatterla, visto il numero minimo di mani giocate live. Poi sicuramente i bravi sfruttano meglio i momenti fortunati. Ma chi dice di essere un professionista di “tornei live” credo che davvero non sappia cosa stia dicendo, e forse non si rende conto che semplicemente è in un periodo fortunato…

IPC: Che consiglio daresti a chi ha shippato un live per una moneta diciamo di 30.000€ ?

DR: Se non é un giocatore professionista, di comprarsi un’auto 🙂 E continuare a giocare tornei dal buy-in che si può permettere, come se questa vincita non fosse arrivata, senza però credere di aver capito il giochino. Se invece vorrà approfondire, deve assolutamente dedicar molto tempo allo studio e se ne vuole fare una professione, iniziare a fare MTT online o cashgame dove ora c’è ancora spazio, e soprattutto dove la forza di un giocatore a lungo termine viene premiata, e la sorte incide sempre meno, continuando comunque a partecipare ai live con una attenta gestione del bankroll. Ho conosciuto giocatori molto talentuosi ma con una gestione di se stessi pessima, e questa é stata la causa della loro rovina…

 

 

Sei d’accordo con Dario? Dicci la tua opinione su Facebook!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari