Wednesday, Nov. 13, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 17 Feb 2016

|

 

Massimo “MaxShark” Mosele sulla vittoria dell’Explosive Sunday: “Fondamentali pazienza e mindset”

Massimo “MaxShark” Mosele sulla vittoria dell’Explosive Sunday: “Fondamentali pazienza e mindset”

Area

Vuoi approfondire?

Massimo “MaxShark” Mosele ultimamente non è molto attivo nelle lunghe sessioni di grinding MTT domenicali, a causa di un problema di poliartrite che non gli permette di cliccare a lungo su molti tavoli senza avere il tempo di rilassare la mano.

Per questo motivo il pro di PokerYes preferisce dedicarsi al cash game dove ha la possibilità di gestire i tempi di gioco nel migliore dei modi -avrà giocato 3 o 4 sessioni di MTT dall’inizio dell’anno-, ma questo weekend un raffreddore l’ha convinto a restare a casa invece di uscire.

Allora MaxShark ha colto l’occasione per aprire qualche tavolo, sempre stando attento a non affaticare la mano, e i risultati sono stati tutt’altro che deludenti.

Abbiamo scambiato due parole con Massimo sulla sua recente vittoria all’Explosive Sunday, dove giocando molto concentrato non ha riscontrato grandi difficoltà:

“Ultimamente a causa di questa poliartrite non posso giocare molto MTT perché affaticherei troppo la mano, ma un raffreddore mi ha costretto a casa e ne ho approfittato per aprire i tavoli. Ho giocato comunque meno tavoli del solito visto che le strutture turbo di questa settimana su PokerStars non mi piacciono, preferisco le strutture tecniche”

max

Mosele come sappiamo ha sempre avuto un occhio di riguardo per la varianza per l’appunto, e la struttura molto tecnica di alcuni domenicali come l’Explosive Sunday o lo stesso domenicale di Pokeryes lo hanno convinto a giocare. Questo fattore ha avuto un ruolo importante per la vittoria di Max, che ci spiega di aver basato la sua strategia anche sulla pazienza.

“Nell’Explosive è filato tutto liscio, sappiamo bene che nel singolo torneo la fortuna ha un valore enorme, e non ho mai avuto grossi problemi fino al tavolo finale. Il Final Table è cominciato che eravamo già in otto, io ero il penultimo del chipcount. Poi un colpo contro lo short A-T vs. 4-4 dove io chiudo trips d’assi e lui full mi spedisce all’ultimo gradino, ma non mi sono perso d’animo anche se ero rimasto con 120K mentre altri avevano 1.100K, 1.600K. Grazie ad un po’ di fortuna e al fatto di non perdere la pazienza, nonostante fossi con 10/13bb a lungo ho saputo resistere per aumentare man mano l’aggressività fino alla vittoria.”

Molti dopo aver perso il flip sarebbero probabilmente andati in tilt, o comunque avrebbero cercato di rifarsi il più presto possibile, ma Mosele ha saputo aspettare, grazie anche ad un ottimo controllo del mindset sul quale ultimamente sta lavorando più che mai:

“Penso che la chiave fondamentale di questa vittoria sia stata proprio nella pazienza e nell’essere riuscito a mantenere un ottimo A-Game nel corso di tutta la partita. Il mindset è una delle cose più importanti da tenere in considerazione, è una cosa di cui ho purtroppo esperienza personale su alcuni dei miei coachati, che per quanto ovviamente migliorino a livello tecnico, dopo una o più bad beat tendono a tiltare e commettere gravi errori. I colpi sfortunati, long term, verranno compensati da quelli fortunati, mentre gli errori sono quelli che fanno effettivamente perdere ROI ai veri giocatori professionisti. Io stesso quando sono sotto stress per esempio preferisco non giocare affatto, non tanto perché giocherei tiltato, che è una cosa che molto raramente succede, ma perché patirei troppo a sopportare i colpi sfortunati che accadono a tutti. Il segreto per coltivare e curare il mindset sta nella costanza, nella forza di volontà, nella motivazione, io applico gli stessi concetti anche nella vita: ad esempio da qualche mese sono a dieta ferrea e l’impegno che ci metto sta dando i suoi risultati, che a loro volta mi stimolano a impegnarmi. Se applichiamo la stessa cosa nel poker il nostro gioco ne trarrà sicuramente grandi benefici.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari