Monday, Mar. 18, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 1 Mar 2016

|

 

In attesa delle wild card sono Esfandiari, Charania e Felipe Ramos i grandi esclusi del draft GPL

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

In attesa delle wild card sono Esfandiari, Charania e Felipe Ramos i grandi esclusi del draft GPL

Area

Il draft della Global Poker League ha eletto i magnifici 60 (12 capitani più 48 giocatori) che prenderanno parte al primo grande show itinerante del poker mondiale.

Naturalmente ci sono stati parecchi esclusi sia a livello mondiale sia a livello italiano.

Partiamo proprio dai Rome Emperors di Max Pescatori che a parte gli scontati Mustapha Kanit e Dario Sammartino ha visto scelti Timothy Adams e Walter Treccarichi.

I grandi esclusi a livello nazionale sono certamente Rocco Palumbo e Giuliano Bendinelli.

Il braccialettato genovese era dato tra i papabili, assieme ad Andrea Dato, anche dai commentatori del draft ma alla fine il Pirata ha virato la sua scelta su Cesarino.

Bendinelli invece, dopo la grandissima prestazione dello scorso anno e il premio di MVP nella prima edizione del format voluta da Alex Dreyfus poteva essere un papabile per qualsiasi franchigia ma ha autonomamente scelto di non essere eleggibile per questa edizione della GPL.

I nostri due alfieri non sono però gli unici nomi eccellenti rimasti per ora fuori dalla Global Poker League.

Per ora perchè spetta ai manager scegliere due wild card per team per completare i sestetti delle varie franchigie.

Il nome più eccellente si è avuto prima dell’inizio del draft quando è stato annunciato che Antonio Esfandiari non sarebbe stato eleggibile per motivi personali.

Ma “The Magician” non è l’unico escluso eccellente.

Se infatti scorriamo le classifiche scopriamo come tanti nomi eccellenti sono per ora rimasti fuori dalle selezioni: Sam Greenwood per esempio, ma anche Niall Farrell, Ankush Mandavia (il giocatore favorito da Daniel Negreanu), Jeremy Ausmus, Ismael Bojang e Jeff Madsen, solo per citarne alcuni.

L’elenco è lunghissimo ma il nome che ha fatto più clamore è forse quello di Felipe “Mojave” Ramos, il giocatore più famoso del Brasile che non è stato scelto dal connazionale André Akkari.

Forse antiche ruggini tra i due non hanno reso possibile questa accoppiata che in un mondo utopico avrebbe portato come wild card il talentuoso, nel mondo del calcio, Neymar Jr., grande amico e coachato di Felipe Ramos.

felipe mojave neymar

Per tutti gli esclusi ci sarà però la possibilità di rifarsi a breve quando verranno diramate le wild card: una di queste potrebbe sicuramente essere il talentuoso Mohsin Charania, grande amico di Faraz Jaka e probabile componente dei San Francisco Rush.

E tu chi vorresti nei Rome Emperors a fianco dei nostri quattro alfieri? Diccelo sulla nostra pagina facebook.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari