Friday, Oct. 22, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 16 Mar 2016

|

 

Una brutta storia da Firenze: picchia la moglie che lo rimprovera di giocare troppo a poker

Una brutta storia da Firenze: picchia la moglie che lo rimprovera di giocare troppo a poker

Area

Vuoi approfondire?

Ogni tanto purtroppo il poker entra nelle storie di cronaca e ci tocca riferire anche questo tipo di notizie, che non vorremmo mai leggere.

Domenica scorsa nel capoluogo toscano un 38enne ha picchiato la moglie per colpa del poker online.

Questa è la notizia che in queste ore abbiamo letto sul sito dell’ANSA e su altri siti di informazione:

Picchia lei per giocare a poker, arresto. La donna gli aveva chiesto di smettere e di badare ai figli“.

Il protagonista della brutta storia è un 38enne napoletano che “ha picchiato la compagna con un pugno alla nuca e schiaffi sul viso, perché gli aveva chiesto di smettere di giocare a poker sul cellulare e di badare ai loro quattro figli piccoli“.

L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. L’episodio, reso noto dai carabinieri, è avvenuto domenica scorsa in un appartamento a Firenze.

Secondo quanto ricostruito, “quando la donna gli ha detto di smetterla di giocare e di badare ai figli, per consentirle di fare le faccende di casa, lui le si è avventato addosso e l’ha aggredita, costringendola a chiudersi a chiave nella camera da letto insieme ai figli e a contattare il 112“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Apprendiamo che “in passato l’uomo si era già reso responsabile di episodi analoghi, arrivando anche a picchiare la moglie nonostante fosse incinta“.

È chiaro che in un caso del genere il poker è stato solo uno stupido pretesto per un episodio di violenza. Quando si verificano certi fatti, i giornalisti sottolineano chiaramente i futili motivi che portano poi ad un gesto sconsiderato.

Chi legge questo tipo di notizia legata al poker poi sicuramente si fa delle brutte idee e associa magari il gioco alla dipendenza o ad altri fenomeni negativi.

Per chi conosce tutto il mondo che esiste dietro a quelle due carte, un fatto come quello di Firenze è solo un caso isolato di disagio, ma per gli altri lettori di news purtroppo non è proprio così…

Ci auguriamo insomma in futuro di leggere tutt’altro tipo di notizie, che possano fare pubblicità positiva al nostro amato gioco.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari