Saturday, Jun. 19, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 16 Apr 2016

|

 

Agon, Alea, Mimicry, Ilinx – Il poker e le quattro caratteristiche essenziali del gioco

Agon, Alea, Mimicry, Ilinx – Il poker e le quattro caratteristiche essenziali del gioco

Area

Roger Caillois è stato uno scrittore e sociologo francese, nato poco prima della prima Guerra Mondiale e morto nel 1978.

A lui si deve uno dei più grandi classici sul gioco, I giochi e gli uomini (1958), saggio nel quale Roger analizza la relazione tra il gioco e l’essere umano, concentrandosi sulla distinzione e sulla classificazione dei giochi.

Questa è una delle più fondamentali differenze rispetto all’opera del suo predecessore olandese Johan Huizinga, che non troppi anni prima (1939) scrisse il primo classico contemporaneo sull’argomento Homo Ludens, ma trascurò completamente una categorizzazione dei giochi. In poche parole, scacchi e nascondino avevano lo stesso valore nel saggio.

Caillois invece, oltre ad inserire anche i giochi d’azzardo, suddivide l’universo dei giochi in quattro categorie (non esclusive ma conciliabili) che corrispondono ognuna ad un bisogno psicologico del giocatore: Agon, Alea, Mimicry e Ilinx.

Maurizio Guerra e Dario De Toffoli in alcune interviste avevano accennato a questa suddivisione, alimentando la nostra curiosità di scoprire la loro presenza nel poker.

AGON

Agon, come è facilmente intuibile, si riferisce alla componente agonistica del gioco. Questa caratteristica è basata su una situazione di uguaglianza alla partenza, ed il desiderio di ogni giocatore è quello di emergere, superare gli avversari solo ed esclusivamente grazie alle proprie capacità. Nel poker il fattore agonistico è sicuramente forte, basti pensare alla voglia di ogni giocatore di primeggiare, di essere il migliore. È questo bisogno di eccellere che a volte porta i giocatori a peccare di presunzione o a dover giustificare ogni loro mossa per poter dimostrare al mondo di essere forti indipendentemente dai risultati. Inoltre l’agon è forse una delle più grandi risorse di un player, che affina le sue capacità nel corso del tempo per poter vedere riconosciute universalmente le proprie capacità.

ALEA

Alea è una delle parole che il pokerista conosce meglio. Alea è la traduzione latina del dado, ed appunto è la componente casuale del gioco, quella che rovescia gli equilibri e sposta l’esito della partita verso il volere del fato. Il giocatore non ha potere sul risultato finale della partita. Agon e Alea si trovano a due estremi opposti della classificazione Cailloisiana, ma non per questo non sono conciliabili. Noi pokeristi questo lo sappiamo bene, avendo imparato a controllare, o meglio limitare, la componente casuale del poker (distribuzione delle carte) utilizzando al meglio le nostre risorse di player (skill).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

MIMICRY

Mentre agon ed alea potevano essere scontate, mimicry rappresenta un’innovativa visione del gioco analizzato da Caillois, che inserisce in questa branca anche molte attività che non sono comunemente considerate giochi. Mimicry significa maschera; il desiderio, il bisogno o la necessità di fingersi un’altra persona. Lo possiamo ritrovare nel mondo dei giochi in esempi come i videogames in prima persona o i giochi di ruolo, e nella quotidianità in situazioni come feste di carnevale o spettacoli teatrali, che effettivamente contengono uno spirito ludico come quando da bambini giocavamo ad essere cowboy, poliziotti, personaggi della televisione. Nel poker la nostra maschera potrebbe essere la poker face, o semplicemente la nostra attitudine al tavolo, magari molto più dura e severa rispetto a ciò che siamo realmente, oppure molto più loquace e caotica per confondere gli avversari.

ILINX

L’ilinx è la vertigine. La vertigine intesa come la sensazione di ebbrezza, di alienazione, quasi di stordimento che si prova quando siamo soggetti a forze sulle quali non abbiamo controllo. Per fare un esempio, la ricerca del panico nelle montagne russe o tutti gli sport estremi. Non possiamo certamente paragonare il poker a un volo con il parapendio, ma sicuramente di situazioni adrenaliniche ce ne sono molte! Pensate alla gioia di quel mono-out al river nel monster pot del giorno, o l’Heads-Up conclusivo di un torneo di quelli che spostano, o il piatto più grande che avete vinto in carriera. Conoscete quell’ebbrezza? Quella è ilinx.

Paidia e Ludus

Per forza di cose non tutti i giochi contengono tutte queste caratteristiche, né le contengono nella stessa quantità. Il rugby avrà molta più agon della roulette, e troveremo molta più mimicry a Dungeons And Dragons che in un solitario.

Ma è con paidia e ludus che Caillois completa la griglia di classificazione dei giochi: tutte e quattro le caratteristiche elencate risponderanno a queste due forze, che si riferiscono rispettivamente a “caos – assenza di regole“, e “calcolo – disciplina”.

Ogni categorizzazione precedente oscilla da un estremo all’altro di queste due qualità: per esempio l’agon tenderà alla paidia nelle corse disordinate dei bambini, e tenderà al ludus negli scacchi o nel calcio; l’alea sarà vicina alla paidia nelle conte dei bambini e invece vicina al ludus nelle lotterie.

A voi il compito di attribuire paidia e ludus alle quattro caratteristiche del poker 🙂

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari