Sunday, Nov. 28, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 3 Ago 2016

|

 

Passata la paura per Matt Marafioti: “Sono sano e salvo, mi stavo soltanto godendo l’estate”

Passata la paura per Matt Marafioti: “Sono sano e salvo, mi stavo soltanto godendo l’estate”

Area

Vuoi approfondire?

Possiamo tirare un sospiro di sollievo, Matt Marafioti, il poker player di origini italiane scomparso dopo le WSOP, ha dato notizie di sé.

A dare l’allarme qualche settimana fa è stato Randy Dorfman che ha pubblicato su Twitter un appello alla “Chi l’ha visto“, preoccupato dall’improvvisa sparizione di Matt, che non si è fatto più sentire nemmeno con la famiglia.

Ad alimentare le preoccupazioni l’evidente instabilità mentale di Marafioti, che soffre di manie di persecuzione e spesso racconta di essere minacciato dalla famiglia, dalla ‘ndrangheta, dalla mafia ebrea, dagli illuminati…

Un quadro già abbastanza allarmante, al quale si aggiunge l’uso (sembrerebbe occasionale) di droghe da parte del giovane poker player.

Per fortuna la preoccupazione è svanita un paio di giorni fa, quando Marafioti ha pubblicato un video (girato alla rovescia) sul suo canale YouTube per tranquillizzare coloro che pensavano fosse scomparso.

“So che la gente dice che sono sparito, ma è completamente falso. Sto semplicemente godendomi l’estate con gli amici, mi sto divertendo.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Matt approfitta del video-annuncio per spiegare la necessità di staccarsi dal mondo del poker: “Ho scoperto che la poker community è veramente sciocca, almeno una parte. Per questo ho scelto di uscire da quella situazione, per cercare di raggiungere un pezzettino della felicità che merito per vivere ogni singolo giorno.”

Curiosamente fa dietro-front dalle sue ultime dichiarazioni nelle quali lamentava il fatto che nessuno della community lo aiutasse. Anzi, questa volta è sbalordito dal contrario: “Non capisco perché la gente stia cercando di aiutarmi, non ho amici nel mondo del poker. Nemmeno Randy Dorfman, che è un gangster ebreo.”

Tutto è bene ciò che finisce bene, e possono tirare un sospiro di sollievo anche quelli che temevano un secondo caso Johannes Strassman, che iniziò con la stessa sparizione misteriosa, ma finì tristemente in una maniera molto più tragica.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari