Friday, Oct. 18, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Feb 2017

|

 

Dino Break e un’incredibile bad beat al Venetian: “Ho perso un all in a tre per un mono-out al river”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Dino Break e un’incredibile bad beat al Venetian: “Ho perso un all in a tre per un mono-out al river”

Area

Vuoi approfondire?

C’è qualche italiano che si sta divertendo a Las Vegas, anche se non è ancora stagione di WSOP.

Ci riferiamo in particolare a Gerardo Muro (per tutti Dino Break) e Davide Schiavi, che in questi giorni su Facebook stanno pubblicando scatti e video di una bella vacanza di febbraio.

Abbiamo chiesto a Dino allora cosa stiano combinando. Ecco cosa ci ha risposto il milanese: “Niente di che in verità. Ci stiamo godendo 18 giorni di divertimento, relax e un po’ di poker“.

Questa non è di certo la prima volta a Las Vegas per Dino, che però solitamente si è sempre trovato là nel periodo estivo:

È la quinta volta che vengo a Las Vegas. Per quattro anni ci sono stato ma durante le WSOP, quando ero un pro del team Snai.

Stavolta sono venuto con un amico in febbraio e le WSOP non le farò. Sto facendo ora un po’ di vacanza e giocando al Venetian. Farò 4 o 5 tornei in tutto“.

Proprio al Venetian il nostro Dino ha subito una bruttissima bad beat lo scorso weekend. Nella nota poker room del Venetian si sta giocando la serie di tornei Extravaganza I con più di 2,5 milioni garantiti fino al 27 febbraio.

L’altro giorno Dino si è iscritto ad un SuperStack da 600$ di buy-in e 250k$ garantiti, perdendo un colpo in maniera veramente brutale.

Dino si è presentato ad uno showdown a tre con AA trovando gli avversari con KK e AK. Spot abbastanza dominato, che dite?

Il board però è stato tremendo. Il flop QJ3 ha regalato una timida speranza di scala… Il turn 4 non è servito ovviamente a nulla, tuttavia al river è sceso il K, l’unica carta del mazzo utile all’oppo con K-K.

Il milanese giustamente ha voluto documentare con un paio di foto questa mano persa e i suoi amici sui social non hanno fatto mancare commenti e prese in giro.

 

 

Ha avuto più fortuna Dino nel SuperStack da 1.600$ di buy-in e 750k$ garantiti, dove è passato al Day 2 con 80.400 chips (50 bui) in mezzo a molti giocatori forti.

Gli auguriamo di tornare a casa con qualche bel risultato da braggare! Non è l’unico azzurro però da tenere d’occhio…

 

 

Oltre a Muro e Schiavi abbiamo scovato a Vegas anche un Walter Treccarichi a sorpresa! Da lui non arrivano racconti pokeristici.

Cesarino infatti ci spiega: “Sono con la ragazza in vacanza“. Nel suo caso è quasi impossibile pensare che rinuncerà a una seconda trasferta questa estate per le WSOP.

Il siciliano almeno da tre anni non si perde le World Series estive e noi vogliamo vederlo schierato insieme ai migliori tra pochi mesi!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari