Wednesday, Jan. 22, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 2 Gen 2018

|

 

Il 2017 di Daniel Negreanu: “Ho cashato quasi 2,8 milioni di dollari ma non fatto neanche even”

Il 2017 di Daniel Negreanu: “Ho cashato quasi 2,8 milioni di dollari ma non fatto neanche even”

Area

Secondo voi può ritenersi soddisfatto un poker pro di livello internazionale che chiude l’anno con quasi 2,8 milioni di dollari incassati in tornei live?

A quanto pare la risposta è no. Ce lo garantisce Daniel Negreanu, che ha pubblicato un interessante post sul suo blog nei giorni scorsi. Sentite qua cosa scrive Negreanu:

Nel 2017 ho incassato 2.792.104$ e su Twitter ho postato un sondaggio. Ho chiesto ai miei followers se pensavano che io avessi speso più o meno di quella somma in buy-in. L’ho fatto perché la gente pensa che incassare 2 milioni di dollari annuali sia un bel traguardo.

Anni fa, prima dei Super High Roller, chiudere l’anno con 2 milioni incassati significava sicuramente aver avuto un anno vincente. Oggi però se un reg degli High Roller incassa solo 2 milioni all’anno non può essere sicuramente contento.

Io personalmente credo di aver avuto un anno decente, ma analizzando i numeri si scopre che sono andato praticamente in pari“.

Negreanu dice di aver speso $2.874.164 in costi di iscrizione a tornei live. In pratica il suo profit ha un segno meno davanti: -$86.140.

Possiamo parlare di break-even perché poteva finire molto peggio. Lo dice lo stesso Negreanu: “Il mio buy-in medio anuale è stato di 40.481$ e quindi perdere due buy-in è praticamente come fare pari“.

Negreanu spiega che a novembre ha vinto 936.000$ grazie a un secondo posto al WPT e in quel momento era in positivo rispetto all’anno solare. Poi però è tornato in rosso: “Ho giocato degli eventi da $25k Bellagio facendo qualche rebuy“.

Negreanu fa poi qualche altra rivelazione interessante riguardo al prossimo anno: “Nel 2018 parecchi giocatori spenderanno qualcosa come 5 milioni di dollari in buy-in. Considerate che torna il One Drop da 1 milione di dollari, così come il Super High Roller Bowl e altri eventi costosi.

Molti ovviamente vendono quote. Io stesso lo faccio. Ho degli accordi con PokerStars e Poker Central che però non riguardano il pagamento dei buy-in. Sono io che decido se investire il denaro guadagnato o no. Nel prossimo One Drop venderò circa il 50% della mia action, senza mark up“.

Negreanu pubblica infine i dati dei suoi ultimi 5 anni di poker live, scusandosi per aver iniziato solo nel 2013 a tenere una contabilità così accurata.

 

2013
Events 66
Cashes 13
ITM % 19.7
Buy ins $1,211,883
Payouts $3,203,423
Profit $1,963,500
Avg Buy In $18,363
Hourly Rate $3200

2014
Events 56
Cashes 13
ITM % 23.2
Buy ins $3,183,926
Payouts $10,284,090
Profit $7,100,164
Avg Buy In $56,855
Hourly Rate $14,045

2015
Events 49
Cashes 11
ITM % 22.4
Buy ins $1,513,125
Payouts $2,482,479
Profit $952,920
Avg Buy In $30,880
Hourly Rate $3388

2016
Events 49
Cashes 10
ITM % 20.4
Buy ins $1,546,355
Payouts $300,431
Profit (-$1,246,693)
Avg Buy In $31,558
Hourly Rate (-$3097)

2017
Events 71
Cashes 21
ITM % 29.6
Buy ins $2,874,164
Payouts $2,792,104
Profit (-$86,140)
Avg Buy In $40,481
Hourly Rate (-$144)

FIVE YEAR TOTAL
Events 291
Cashes 68
ITM % 23.4
Buy Ins $10,329,453
Payouts $19,062,527
Profit $8,733,074
Avg Buy In $35,496
Hourly Rate (Hours 2565) $3405

 

Di certo Negreanu si merita i nostri complimenti, se non altro per la sincerità e la trasparenza con cui comunica i suoi risultati pokeristici.

Comunque il suo profit degli ultimi cinque anni ammonta a 8,7 milioni! Non male… Diciamo che può permettersi un paio d’anni di High Roller, stando ai suoi calcoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari