Sunday, Oct. 20, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 1 Ott 2019

|

 

Spettacolo al Bicycle: Adelstein folda scala second nuts al river contro Tsai!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Spettacolo al Bicycle: Adelstein folda scala second nuts al river contro Tsai!

Area

Vuoi approfondire?

Mettetevi comodi perché state per assistere a un clamoroso fold con scala second nuts, esibito venerdì sera da Garrett Adelstein durante il famoso broadcast Live at the Bike.

Nell’ormai nota location californiana del Bicycle Casino si giocava a cash game ad alti livelli e Adelstein si è scontrato con un un altro forte regular: Andy Tsai.

I bui per la precisione ammontavano a 50/50/100 dollari. Ricostruiamo nel dettaglio l’action che ha già fatto il giro del web…

Andy apre preflop a $300 da hijack con Q10. Garrett difende il grande buio con 107.

Il flop 829 è interessante per entrambi i giocatori che hanno progetto di scala. Garrett checka, Tsai mette ancora 300 e Garrett chiama.

Il turn è un J che concede una doppia scala e scatena l’action. Garrett checka col second nuts, Andy punta 475 col nuts. Garrett rilancia a 2.500, Andy three-betta a 7.875! Garrett chiama.

Il river è un 5 poco significativo. Garrett checka fuori posizione per la terza e ultima volta. Andy spara 14.500 e Garrett comincia a pensarci, ridendoci su. Ad alta voce dice: “Che devo fare? Sto pensando di non mettere più soldi in questo piatto. Pazzesco. Questa mano è incredibilmente, oltraggiosamente, f*ttutamente forte“. Con pochi secondi ancora a disposizione, Garrett alla fine folda! I commentatori restano sbalorditi. Ecco il video dell’accaduto:

 

 

Voi che ne pensate? Se volete criticare la scelta finale di Adelstein, sappiate che giusto pochi giorni fa il diretto interessato Gman (questo è il suo nickname) ha scritto su Twitter qualche riga interessante che riassume la sua carriera:

Qualcuno ha detto che sono stato fortunato di recente in alcune mani di poker. Non sanno però che io runno così da 16 anni. Seriamente. Se può essere di consolazione per i guerrieri da tastiera, sappiate che anche io mi ritengo uno scherzo vivente“.

Possiamo dunque dire che Adelstein è solo un giocatore fortunato? O che è bravo e modesto? Magari i prossimi 16 anni ci daranno qualche risposta in più…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari