Sunday, Oct. 20, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 5 Ott 2019

|

 

Gli aneddoti di Doyle Brunson: Una volta a poker vinsi il cane di Sailor Roberts

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Gli aneddoti di Doyle Brunson: Una volta a poker vinsi il cane di Sailor Roberts

Area

Vuoi approfondire?

All’età di 86 anni il mitico Doyle Brunson riesce ancora ad intrattenere i pokeristi di tutto il mondo, stando seduto a un tavolo da poker o anche nelle interviste davanti alle telecamere.

Nonostante sia ufficialmente in pensione dal gioco, la leggenda texana classe ’33 si fa ancora vedere in qualche sessione e ha sempre aneddoti gustosi da regalare.

Questa settimana, in particolare, è stato protagonista su PokerGO che gli ha dedicato un paio di sessioni cash denominate Dolly’s GAME. Le varianti sono state il campo di battaglia e il buy-in ammontava a 40.000 dollari di buy-in. C’erano anche altri grandi nomi del poker come quelli di Elezra o Matusow.

Tuffiamoci allora nell’action con una bella mano vinta da Brunson in modo molto easy… Il player Dai mette uno straddle di $200 con Q763. Alberto rilancia preflop a $800 con 10996. Brunson chiama con KJJ10. Glantz con A1043. Yakovenko con KQ98. Cinque dentro.

Il dealer gira un flop J28. In tre checkano. Brunson allora punta $.2600 con il suo top set. L’unico a chiamare la puntata è l’original raiser Alberto con la sua coppia di 9 e il progetto di scala bilaterale.

Il turn è un 8. Alberto ora ha anche 4/5 di colore e checka. Brunson punta $2.000. Alberto pusha $2.900 al 5% e ovviamente si va ai resti.

Alberto propone di girare due volte l’ultima street. Il primo river è un K. Il secondo un 5. Doyle incassa così l’intero pot da 13.600 dollari.

Non è finita qui. PokerGO non ha voluto solo far giocare Brunson davanti alle telecamere, ma ha anche pubblicato qualche gustosa intervista al campione. Perché tutti pendono dalle sue labbra quando racconta del poker di decenni fa.

Ci ha colpito soprattutto il racconto di Brunson sulla sua amicizia con lo storico socio Brian ‘Sailor’ Roberts, uno dei migliori giocatori della storia. Roberts è venuto a mancare nel 1995 e su di lui Brunson dice: “Eravamo molto amici. Tutti pensavano che giocassimo in maniera soft al tavolo tra di noi“.

Roberts in carriera ha vinto due braccialetti WSOP (nel ’74 e nel ’75). Nella sua vita ha anche servito la marina americana durante la guerra in Corea (ecco l’origine del soprannome) ed è stato un grande giocatore di bridge. Scopriamo anche che possedeva un cane di nome Flirty, il quale però è diventato proprietà dell’amico Doyle:

Una volta, quando vivevamo entrambi in Texas, vinsi il suo cane. Aveva un pastore tedesco di nome Flirty. Io sconfissi Sailor al tavolo, lui non aveva abbastanza soldi e così io proposi di prendermi il cane. Lui dovette accettare. Comunque il cane preferiva me a lui“. Alzi la mano chi di voi può vantare una vincita così particolare a poker…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari