Thursday, Nov. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Ott 2019

|

 

Negreanu scatenato, gioca due tornei WSOPE in contemporanea!

Negreanu scatenato, gioca due tornei WSOPE in contemporanea!

Area

Vuoi approfondire?

Non è certo la prima volta che un grinder si esibisce dal vivo nel multitabling, pratica solitamente cara agli specialisti dell’online.

Ma la cosa si fa decisamente interessante quando è multitablare è un certo Daniel Negreanu alle WSOP Europe, ottenendo in pratica due bandierine contemporaneamente e la testa della POY race 2019…

Riassumiamo meglio il tutto. Stamattina alle WSOPE di Rozvadov c’erano due eventi in corso. E in entrambi il buon Negreanu risultava dentro. Lo scatenato Kid Poker ha giocato un Day 2 e un Day 1 con discreto successo: è tra i sette finalisti del Mixed Games Championship (tutti a premio) e a un passo dall’ITM anche nel Pot-Limit Omaha.

Con grande tempismo Negreanu ci propone su YouTube pure il vlog che riassume proprio la giornata di martedì 22 ottobre.

Il video si apre con un messaggio di incoraggiamento da parte della moglie. Negreanu esce di stanza e incontra subito Leon Tsoukernik, proprietario del King’s. Più tardi ha una serie di incontri divertenti con Allen ‘Chainsaw’ Kessler.

Passiamo al poker giocato. Daniel prima di tutto si schiera al Championship dove è seduto alla destra di Phil Hellmuth. In sala ci sono anche Robert Campbell e Shaun Deeb in piena lotta al vertice della POY race. Negreanu invece è attualmente terzo. Ci sono anche Zinno e Ferguson, molto interessati.

Daniel ci racconta quindi una bella mano vinta… Zinno apre preflop a 55k. Un player russo chiama da SB e Negreanu chiama da BB. Il flop è A4A. Triplo check.

Turn 3. Il russo checka, Negreanu punta 50k, Zinno rilancia a 200k. Il russo chiama. Negreanu insiste con 400k. Zinno folda e il russo folda. Negreanu gira un 5.

Si torna allora al buffet del King’s dove ci sono Kessler e Hellmuth. Proprio Kessler consiglia a Negreanu di tuffarsi nel PLO durante la pausa cena, bitablando. Negreanu accetta con un “Let’s gamble“, va alla cassa, ritira lo stack e si siede al tavolo 99.

Daniel spiega che in questi giorni ha ottenuto tre ITM nei tornei da 25.000 euro di buy-in senza aver mai fatto re-entry: “Ora gamblo per i punti“. La stessa cosa fa Campbell che non ha voluto accorciare la pausa nel Championship proprio per questo.

Come vanno le cose a Negreanu nel PLO? Molto bene. Sentitelo: “Ho trovato subito un raddoppio e poi un altro. Sono salito dai 40.000 gettoni iniziali a 200.000. Dovrebbe essere abbastanza per riuscire ad andare ITM“.

Daniel torna a quel punto nel Mixed Championship e poi di nuovo a 74 left al PLO. Alla fine chiude con 108.000 chips a pochi step dalla bolla nel PLO e dà già per scontato il sesto ITM su una decina di eventi giocati in queste WSOPE: “Sono un macchina da ITM“.

Segue un annuncio: “In questo momento dovremmo essere virtualmente primi nella POY race“. Ci fidiamo dei suoi calcoli, ovviamente. Unica nota negativa della giornata: un brutto bluff subito dal francese Martini. Mica tutto può girare perfettamente, del resto…

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari