Monday, Nov. 18, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Ott 2019

|

 

Dopo le WSOP Europe Daniel Negreanu non farà più re-entry in vita sua

Dopo le WSOP Europe Daniel Negreanu non farà più re-entry in vita sua

Area

Si torna a parlare di re-entry selvaggio alle WSOP Europe di Rozvadov.

Una settimana fa era stato il famoso giornalista Norman Chad a sparare a zero sul programma del King’s, denunciando una brutta tendenza del poker live moderno.

Stavolta tocca a Daniel Negreanu sollevare la questione, con qualche riga scritta su Twitter. Ecco come ha lanciato la bomba:

Dopo queste WSOP Europe sto seriamente considerando di giocare sempre solo un bullet nei prossimi tornei con re-entry”.

Negranu aggiunge: “Penso che giocare sapendo di fare solo uno shot possa avere un impatto positivo sul tuo gioco. Troppo spesso prendo pessime decisioni nei re-entry, così come altri giocatori“.

Voi che ne pensate? Siete d’accordo con Negreanu?

In effetti, se ci pensate, vi verrà sicuramente in mente qualche giocata stramba vista nei tornei dove le chips possono essere comprate nuovamente alla cassa… Ciò rende l’action più divertente ma snatura un po’ il gioco.

Vediamo allora cosa propone Negreanu:

Premiamo il 15% delle entrate uniche e non delle entries totali. Quindi se 50 giocatori totalizzano 200 entries, paghiamo il 15% di 50. Ovvero la top 8. Attualmente 30 giocatori su 50 andrebbero a premio in questo scenario“. Il suo è un esempio un po’ estremo per far capire meglio il concetto.

Negreanu poi cita il noto TD belga Kenny Hallaert e spiega: “Ci sono situazioni nei tornei in cui è una strategia profittevole registrarsi all’ultimo giocando molto tight in prossimità della bolla. È una equity gratis e facile che non dovrebbe esistere“.

Insomma, è sempre di moda il dibattito tra gli amanti dei vecchi freezeout e quelli delle nuove formule del live. Agli organizzatori dei tornei spetta l’arduo compito di accontentare un po’ tutti, raccogliendo ricchi montepremi ma proteggendo la bellezza del gioco.

Per fortuna l’offerta in questi anni è ricca e se un tipo di torneo non ci sconfinfera possiamo sempre optare per un’altra location o un’altra room.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari