L’incredibile mano a 3 che ha fatto scoppiare la bolla al final table dell’Aussie Millions | Italiapokerclub

Monday, Apr. 6, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Gen 2020

|

 

L’incredibile mano a 3 che ha fatto scoppiare la bolla al final table dell’Aussie Millions

L’incredibile mano a 3 che ha fatto scoppiare la bolla al final table dell’Aussie Millions

Area

Vuoi approfondire?

Nel main event dell’Aussie Millions 2020 non sono certo mancate le mani ad effetto. Tanti colpi spettacolari, diversi spunti interessanti e uno spot che ha fatto molto rumore a Melbourne. Si tratta della mano che si è giocata in piena bolla dell’unofficial final table. 11 left e un allin a tre giocatori che lascia un segno indelebile nella corsa al titolo.

Oltre allo spettacolo eloquente della mano, c’è da chiedersi però se la condotta dei tre giocatori è stata perfetta o meno in questo colpo. Due progetti di colore, rispettivamente di Oliver Weis e Michael Sideridis, contro il middle set di Vincent Wan. Esulterà il primo con una scala, con il secondo fuori dai giochi e Wan che scenderà nel count, prima di mettere in piedi la cavalcata verso il trionfo al tavolo finale.

Insomma uno spot molto particolare e che vale la pena ripercorrere.

11 left che tensione

Siamo nel day 4 del main event dell’Aussie Millions 2020 e sono rimasti in lizza undici giocatori. Piena bolla del final table a 10 players, con la giornata che si chiuderà a 7 left. Dunque un momento molto particolare, dove nessuno vuol alzare bandiera bianca e ogni posizione conquistata permette di fare un balzo importante fra gli scalini del payout.

E a testimonianza della grande tensione, il gioco è ancorato da quasi un’ora in attesa di conoscere il nome di colui che dirà addio ai sogni di gloria in undicesima piazza. Il momento tanto atteso, arriva in una mano partita in sordina e che esplode di colpo su un flop all’apparenza anonimo.

Si gioca il livello 20.000-40.000 big blind ante 40.000 e da bottone Michael Sideridis apre a 90.000 con A 7 . Da small blind calla Vincent Wan con 3 3 e lo stesso fa dal grande buio Oliver Weis con 6 5 . Ben 310.000 gettoni compongono il pot preflop e si passa alla stesura delle 3 carte in comune.

Fuochi d’artificio al flop

Tre giocatori a 11 left accendono la mano che porterà allo scoppio della bolla del tavolo finale, nel main event dell’Aussie Millions. Il flop in questione recita J 3 2. Un flop assurdo dove Wan hitta il middle set e gli altri due trovano progetti importanti. Specialmente Weis che ha anche l’incastro di scala, oltre al flush draw inferiore però a quello dell’original raiser.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Check fino a Michael Sideridis che decide di uscire a 100.000 con 1.575.000 pezzi ancora dietro a comporre il suo stack. Wan opta per un raise a 300.000 e per tutta risposta dal grande buio Weis annuncia l’allin per 1.295.000. La parola torna a Sideridis, il quale ci pensa la bellezza di 5 minuti con il suo progetto di colore all’asso e poi chiama. Istant call di Wan che copre entrambi e si va al triplo showdown.

Wan è ancora in testa anche dopo il 10 al turn. Il river però cambia tutto, visto che il board si completa con 4 . Scala per Weis che da terzo vince il monsterpot da 4.100.000 chips. Wan superato in quinta strada, limita i danni assicurandosi il side pot vs Michael Sideridis, con quest’ultimo eliminato all’undicesimo posto per 123.000 dollari locali.

Sia Weis e sia Wan raggiungeranno anche l’official final table, con il tedesco che crollerà al sesto posto, mentre il padrone di casa diventerà il neo campione del main event Aussie Millions 2020.

Come giudicate la mano? Sideridis poteva salvarsi secondo voi ? Fateci sapere il vostro pensiero su questa mano.

*pics by pokernews

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari