Wednesday, Apr. 21, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 24 Mar 2021

|

 

Illinois: il Midway Poker Tour deve pagare i giocatori in argento, ma distribuisce solo il 70 percento del montepremi

Illinois: il Midway Poker Tour deve pagare i giocatori in argento, ma distribuisce solo il 70 percento del montepremi

Area

Il 2 ottobre 2020 a Chicago, Illinois, è avvenuto forse uno degli episodi più controversi del mondo del poker degli ultimi anni.

La prima edizione del Midway Poker Tour allo Sheraton Hotel di Chicago, con $100.000 garantiti e un buy- in di $1.100, aveva chiamato ai tavoli 266 giocatori.

L’organizzazione del torneo è avvenuta in collaborazione con l’ente di beneficienza 4 KIDS Sake, sembrerebbe per poter rispettare le normative sul gioco locali.

Secondo l’ “Illinois Charitable Gaming Acts and Regulations” gli organizzatori potevano pagare in contanti al massimo $500 dollari in aggiunta al buy-in del torneo, quindi in questo caso $1.600, il resto del montepremi doveva essere distribuito in altre forme.

Precedenti tornei di poker organizzati nello stato dell’Illinois hanno pagato parte del prizepool in gift card, oppure in metalli preziosi, utilizzando un sistema che permettesse a loro di rispettare la legge e ai giocatori di andarsene con il proprio premio in contanti.

Praticamente l’organizzazione poteva comprare una piccola somma di oro, argento o altri preziosi, da consegnare ai vari ITM per poi riacquistarla subito sul posto e distribuirla nuovamente al giocatore a premio successivo.

Questa era l’idea degli organizzatori del Midway Poker Tour, ma i piani vennero mandati in fumo però dall’ufficio del procuratore generale, che inviò Terence Shiel a fare un sopralluogo per verificare che il montepremi fosse effettivamente disponibile.

Una volta sul posto, Shiel comunicò agli organizzatori che non era possibile acquistare o far acquistare da qualcuno i metalli preziosi in loco, né era possibile riciclare lo stesso materiale per tutti gli ITM. Era obbligatorio avere premi individuali a disposizione per rappresentare il payout.

Ovviamente questo destò il panico tra gli organizzatori, che prima cercarono di contattare qualche acquirente nel circondario dove indirizzare i giocatori al cambio (non riuscirono a trovare nessuno) e poi dovettero comprare i preziosi per il montepremi annunciato.

Contattarono quindi Andy Mettille, co-proprietario di AMPM.999, che spiegò ai microfoni di PokerNews:

“Prima di tutto noi non abbiamo niente a che fare con il torneo e non eravamo nemmeno a conoscenza che si stesse svolgendo. All’una del mattino di domenica abbiamo ricevuto una chiamata perché gli organizzatori hanno scoperto di non poter pagare in contanti e di aver bisogno di metalli preziosi per i premi. Hanno detto di aver bisogno di $200.000 in argento, ma noi avevamo a disposizione nemmeno la metà. Mentre il torneo proseguiva, abbiamo trovato un grossista che ci ha venduto il resto, che noi abbiamo comprato e rivenduto all’organizzazione. Abbiamo convenuto per un prezzo tra i $30 e i $40 all’oncia.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Considerando che il valore di mercato dell’argento si aggira attorno ai $25 all’oncia, l’organizzazione ha comprato il montepremi all’ultimo momento per un sovrapprezzo non indifferente.

Illinois: il Midway Poker Tour deve pagare i giocatori in argento, ma distribuisce solo il 70 percento del montepremi

Non ci è voluto molto prima che il problema saltasse all’occhio: già i primi ITM si accorsero che il premio in argento era inferiore al valore del payout.

Tra le lamentele e le proteste, gli organizzatori del Midway Poker Tour non si fecero vedere, lasciando la patata bollente all’ente di beneficienza 4 KIDS Sake, che rimase sul posto fino alla fine del torneo, ma senza alcuna competenza del mondo del poker e quindi con poche possibilità di aiutare.

Il team del procuratore generale tornò sul posto, ma dopo aver verificato la presenza del montepremi si ritenne soddisfatto trovando 208.000 dollari in argento, e non venne a scoprire, o forse non capì, il problema che si era creato.

Nel frattempo i 10 rimasti decisero di continuare il torneo, pensare prima alle posizioni conclusive e poi preoccuparsi del resto.

Stando a quanto scoperto da PokerNews, solo $12.546 sono stati spartiti tra circa 20 giocatori, ma molti, in particolare quelli usciti con i premi più grossi, hanno incassato tuttora il 30% di vincita in meno.

Renato Spahiu, il vincitore della prima moneta da $55.060, è uscito con $16.038 in meno, Satoshi Tanaka, secondo classificato, ha visto il suo premio ridotto di $10.974, e così per circa una decina di giocatori.

Sui social media, Dan Bekavac, l’organizzatore del torneo ha specificato (a più riprese) di aver speso moltissimi soldi per l’organizzazione del torneo, e di non aver avuto altra scelta, e infine di esserne uscito senza un euro di guadagno e senza responsabilità al riguardo.

Le ultime notizie che abbiamo trovato su Bekavac risalgono al 24 gennaio, quando ha partecipato a un torneo da $1.100, rifiutandosi di rispondere alle domande di PokerNews. I giocatori del Midway Poker Tour stanno ancora aspettando i loro soldi.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari