Saturday, Jul. 4, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Lug 2017

|

 

WSOP Main Event – Scott Blumstein è il nuovo campione del mondo! A lui vanno 8.150.000$

WSOP Main Event – Scott Blumstein è il nuovo campione del mondo! A lui vanno 8.150.000$

Area

Vuoi approfondire?

Alla fine tra i finalisti del Main Event WSOP ha vinto il player favorito, ma non troppo facilmente…

Il giovane Scott Blumstein è stato chip leader per tre giorni consecutivi, eppure ha dovuto sudare non poco nella terza giornata di final table per coronare un sogno e vincere il braccialetto più importante al mondo.

In verità tutto stava per finire con un pazzesco showdown a tre dove Blumstein si presentato con A-Q contro K-9 di Ott e Q-10 di Pollak!

Blumstein per pochissimo non ha messo a segno una doppia eliminazione che gli avrebbe consegnato il titolo nel modo più semplice e veloce.

Un K al flop ha invece permesso a tutti gli appassionati di godersi un heads up come si deve. Qui l’inarrestabile Blumstein ha sempre mantenuto il controllo ma ha dovuto comunque darsi da fare per avere la meglio su Ott.

Un favoloso 2 al river ha fatto esplodere di gioia i fans di Blumstein che ha messo in riga complessivamente 7.220 avversari nel torneo della vita.

Ecco a voi il riassunto di un Day 10 memorabile, dove si sono ripresentati solo gli ultimi tre superstiti del Main Event…

 

L’epico showdown a tre

Il Main Event di questa edizione stava per finire in maniera pazzesca. Ecco cosa è successo nel livello 42 a bui 1.200/2.400k…

Benjamin Pollak da bottone pusha 35,2 milioni con Q10. Ott da small blind ci pensa molto e a sorpresa repusha 45,8 milioni con K9!

Da big blind il chip leader Blumstein spilla AQ e chiede il doppio count. Alla fine mette pure lui e nel delirio generale si va allo showdown!

Il flop J3Kè da infarto! Turn 4 e river 6 non cambiano nulla. Ott ringrazia il kappone che gli permette di eliminare Pollak in terza posizione. Il francese torna a casa con 3.500.000$ e lascia i suoi due avversari americani a giocarsi l’heads-up decisivo.

Se avesse retto A-Q nel colpo, il Main Event sarebbe finito per la seconda volta nella storia senza un testa-a-testa. L’unico precedente risale al 1998 quando vinse Scotty Nguyen.

 

 

Il combattuto heads up

Blumstein, tanto per cambiare, si presenta all’heads up in vantaggio contro Ott. Il count dice 232.575.000 vs 128.000.000 chips.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Pian piano Blumstein riesce a salire sopra i 300 milioni. Dopo due piatti splittati, si esibisce anche in un hero call con 7-3 su un board 9-5-3-2-J, chiamando 8 milioni puntati al river da Ott.

Ott si accorcia fino a 32 milioni ma trova il raddoppio in flip a bui 1.500/3.000k nella mano #245, limpando con K9 e poi chiamando il push di Blumstein fatto con 66.

Il board J95 10 10 non premia la coppietta di sei e Ott deve ancora ringraziare un kappa al flop che lo salva.

 

Quel 2 al river

L’epilogo da cardiopalma arriva nella mano successiva, la #246. Blumstein limpa, Ott rilancia a 8 milioni, Blumstein pusha e Ott mette i suoi 55,5 milioni.

Allo showdown Ott parte avanti con A8 contro A2 di Blumstein. Il board fino al turn è favorevolissimo a Ott: scende J65 7.

Il river però è un 2 grande come una casa!!!! Il 25enne Scott Blumstein shippa il braccialetto e gli 8.150.000$ del primo premio. Il runner-up Daniel Ott si accontenta di 4.700.000$.

 

 

La parole a caldo del vincitore

Blumstein subito dopo la vittoria ha detto: “Sono senza parole. Sono felicissimo di come ho giocato oggi. È andata benissimo.

Questa vittoria però non stravolgerà la mia vita. Cerco sempre di tenere il mio ego alla porta. Fino a due settimane fa ero solo un grinder del New Jersey e lo sarò ancora. Giocherò un po’ di più dal vivo e basta.

Gli 8 milioni vinti non sono la cosa più importante, ma ora mi aprono parecchie strade. Posso fare quello che voglio, anche tornare a studiare. Sono protagonista del sogno americano“.

Il runner-up Ott invece dichiara: “Le carte non hanno girato a mio favore alla fine ma non posso lamentarmi. Mi sono piazzato secondo nel terzo Main Event WSOP più affollato di sempre. Il prossimo anno ci riproverò, è stato favoloso“.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari