Saturday, Jul. 4, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Lug 2017

|

 

Ben Lamb, primo eliminato al final table del Main WSOP: “Non ho rimpianti e ci riproverò”

Ben Lamb, primo eliminato al final table del Main WSOP: “Non ho rimpianti e ci riproverò”

Area

Vuoi approfondire?

Era il più corto al tavolo finale del Main Event WSOP ma anche uno dei giocatori più rispettati e temuti.

Parliamo naturalmente del 32enne americano Ben Lamb, che vanta milioni e milioni vinti in carriera oltre a un braccialetto shippato alle World Series del 2011.

Nello stesso anno Lamb arrivò terzo tra i November Nine del Main WSOP incassando oltre 4 milioni di dollari! Sei anni dopo lo abbiamo ritrovato in fondo al torneo di poker più importante al mondo.

Lamb ha avuto in questi giorni il sostegno di una bella fetta della comunità pokeristica. Lui però sembrava molto tranquillo. Sentite cosa ha detto a caldo dopo il Day 6:

Non mi interessa del tavolo finale. Voglio vincere e basta. Stanotte mi guarderò la serie Game of Thrones e poi mi riguarderò un po’ di filmati del Main“.

Alla fine del Day 7 però, una volta raggiunto il final table, Lamb si è lasciato andare con i colleghi di PokerNews: “Sei anni fa, quando mi piazzai al terzo posto nel Main WSOP, molta gente provò a consolarmi dicendomi che avrei avuto una seconda opportunità in futuro e che mi sarei preso la rivincita.

Ovviamente era gente che di poker non sapeva nulla. Ero convinto che si sbagliassero. Ragionando realisticamente, pensavo che la mia grande occasione fosse passata e che non sarebbe tornata mai più. Invece ero io che mi sbagliavo“.

Effettivamente giocare due volte il final table più ambito al mondo è una vera impresa: “Anche se sei dieci volte più forte degli altri, è difficilissimo pensare di poter arrivare in fondo tra oltre 7mila iscritti“.

Eppure il fortissimo Lamb si è ripresentato a quel mitico tavolo. Non ha più la faccia di un ragazzino, ma in compenso ha indossato la sua immancabile felpa nera dell’Aria. Ecco come appariva Lamb qualche anno fa:

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Il secondo final table del Main WSOP per Lamb è durato poco, purtroppo. Lo statunitense è uscito stanotte nono dopo appena quattro mani di gioco, pushando con A-9 suited e trovando Jack Sinclair con A-Q in mano.

Dopo l’eliminazione Lamb ha dichiarato a caldo: “Quando mi ha snappato sapevo di avere solo tre carte utili per vincere.

Penso comunque di aver giocato bene nel Main, non ho grandi rimpianti. Mi dispiace però anche per tutti i miei amici che erano venuti qui a fare il tifo“.

Lamb spiega quanto è stato diverso questo tavolo finale rispetto a quello da lui giocato nel 2011: “Quando c’erano i November Nine ho avuto a disposizione mesi di tempo per riflettere e metabolizzare la situazione. Stavolta in due giorni non ho fatto nemmeno in tempo a rendermi conto di quello che ho combinato“.

 

 

Non crediate però che la favola del Main WSOP sia finita per Lamb. Sentite cosa promette: “So che è una cosa difficilissima da immaginare, ma il prossimo anno proverò con tutte le mie forze a raggiungere per la terza volta questo final table“.

Prima c’è un altro impegno che attende Lamb: il suo matrimonio a settembre! Non avrà shippato gli 8.150.000$ della prima moneta ma con 1.000.000$ si può comunque organizzare una bella festicciola con amici e parenti, che dite?

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari