Wednesday, May. 12, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 23 Apr 2021

|

 

La storia di Sam Trickett, da calciatore mancato a pokerista di successo

La storia di Sam Trickett, da calciatore mancato a pokerista di successo

Area

Quando si parla di poker nel Regno Unito, è impossibile non menzionare Sam Trickett. Trickett, infatti, si è guadagnato un posto d’onore nella cerchia dei migliori pokeristi del Vecchio Continente prima dominando per anni i tornei del proprio paese, poi – a cavallo tra il 2011 e il 2012 – vincendo un torneo di caratura internazionale come il PPT di Cannes e conquistando il secondo posto al primo Big One for One Drop, si è ritagliato uno spazio tra i più grandi giocatori al mondo.

Andiamo a conoscere la sua storia.

Un calciatore mancato

Sam Trickett nasce a East Retford, non lontano da Nottingham, nel 1986.

Fin da bambino, Sam pare lanciato verso una carriera nello sport, più precisamente nel calcio. Oltre ad essere fin da bambino un grande tifoso della Premier League, cresce infatti con un gran talento col pallone tra i piedi, tanto da affacciarsi timidamente –una volta diciottenne- alla prima squadra dell’Hartlepool United, formazione dell’attuale quinta divisione inglese.

Nel calcio, però, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo: così, un grave infortunio al ginocchio che patisce nel 2005, in qualche modo gli cambia la vita. In un primo momento, infatti, Sam è preda della disperazione per il doversi allontanare dai campi da gioco; poi però, grazie agli amici che gli stanno vicino nel lungo periodo di riabilitazione –  si avvicina al tavolo verde, e viene a contatto col Texas Hold’em.

Le scorribande al Casinò Grosvenor di Sheffield non si contano (con tanti piazzamenti ai primi tornei da 50, 100 e 500 sterline) , così come le partite online. Trickett dimostra di saperci fare, costruendosi un bankroll tale da potersi permettere qualche torneo live particolarmente importante.

Sam lavora come muratore, ma dopo due anni di tornei (in cui consegue ottimi risultati) all’età di 21 anni si ritiene pronto per il grande salto: lascia infatti i cantieri e si siede unicamente al tavolo da gioco, live o online che sia.

I primi risultati di rilievo

Concentrandosi unicamente sulle due carte, Trickett tenta la sorte in qualche evento di rilievo: e nel 2008 si toglie la soddisfazione di vincere il  Main Event Grosvenor da 1000 sterline, portandosi a casa una prima moneta di oltre 200 mila dollari. Da lì in avanti, pur rimanendo un “regular” dei Casinò inglesi, Sam può sbarcare negli USA per giocare, con una certa tranquillità di bankroll, le WSOP.

I continui piazzamenti negli Stati Uniti sono solo un preludio alla gioia, dal momento che arrivano, a gennaio 2011, due gigantesche vittorie in Australia, con un incasso complessivo di quasi 3 milioni di dollari. E a queste si aggiunge la già citata prestigiosissima vittoria al PPT di Cannes, a settembre dello stesso anno, che lo laurea come uno dei pokeristi più forti del mondo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il risultato al Big One for One Drop

A livello planetario, comunque, è probabilmente  il 2012 l’anno che gli consegna la notorietà assoluta; notorietà che in modo paradossale arriva grazie ad una sconfitta, dal momento che Trickett quell’estate disputa un singolo evento WSOP. E che evento: dei finanziatori lo “stackano” iscrivendolo al primo Big One for One Drop della storia, evento da un milione di dollari di buy-in.

Trickett ripaga la fiducia degli investitori conducendo un torneo sensazionale, fatto da un mix di aggressività e conservazione, arrivando a giocarsi il prestigioso titolo con Antonio Esfandiari. Il testa a testa, per l’inglese, va male, nonostante una grande partita. Ma il premio di oltre 10 milioni riservato al “runner up” lo attesta per anni in testa alla classifica all-time degli incassi britannici negli MTT (solo recentemente superato da Stephen Chidwick).

Sam Trickett oggi

Nel 2016, Sam si è sposato con la sua fidanzata, la bellissima attrice Mieke Dockley, e la coppia attualmente vive nella campagna di East Retford. Sam ha modo di coltivare le sue passioni, in primis quelle per le macchine, dal momento che possiede una Bentley Continental, una Ferrari e un Range Rover.

A tutto ciò continua ad affiancare una grossa passione per il calcio inglese, basti pensare che nel 2018 ha saltato le WSOP per seguire fisicamente la sua Inghilterra nei mondiali di Russia.

E’ dell’inizio di aprile 2021 la notizia per la quale – almeno temporaneamente – Trickett parrebbe aver lasciato il mondo del poker per dedicarsi alla famiglia. Del resto, con un patrimonio in termini di vincite di oltre 21 milioni di dollari.. crediamo possa prendersi più di qualche anno sabbatico.

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari