Wednesday, Jan. 22, 2020

Scritto da:

|

il 29 Ago 2009

|

 

Marco Trucco (Everest Poker) commenta il Cash online italiano

Area

Vi abbiamo pochi giorni fa informato sulle novità – a quanto pare imminenti – nel cash game online sulle room .it. La notizia di un probabile legalizzazione ha naturalmente suscitato l’entusiasmo di giocatori e gestori, pur se con qualche riserva per le modalità con cui la legalizzazione dovrebbe attuarsi. Vediamo, in particolare, le opnioni di Marco Trucco, Manager di Everest Poker Italia.

Trucco comincia con le note positive, cioè in particolare il fatto che le ipotetiche quote massime dei bui – €5/10, cioè posta iniziale massima di €1000 per il cash, e €250 di iscrizione per i tornei – avvicinino i siti italiani al modello dei .com.

Continua però interrogandosi sul senso di una norma che, nonostante sostenga di voler tutelare i giocatori, sembra invece fatta per garantire più controllo ed introiti allo Stato. “Un concetto che noi non abbiamo mai rifiutato“, precisa il manager, “ma non capisco che controllo si possa avere lasciando un giocatore libero di iscriversi ad otto tornei da 250€ ciascuno”.

Secondo Trucco la soluzione ottimale consisterebbe nell’avere un tetto massimo di denaro da caricare sul propio conto. In tal modo si eviterebbero “scappatoie” come per esempio iscriversi ad otto tornei da e250 contemporaneamente. Anche perché, insiste, la gente che gioca con bui da €5/10 è solo il 2% del totale.

Altra rimostranza, infine, sull’assenza di room “europee” comuni. Questa restrizione delle .it è, secondo Trucco, nociva all’abilità dei nostri giocatori. “Questa chiusura non consente la crescita degli italiani, che hanno sviluppato un loro stile particolarmente aggressivo che il rende prevedibili. Il poker si impara confrontandosi con i campioni”

Vedremo nei prossimi mesi se le critiche di Trucco e di altri esperti del settore avranno un qualche seguito ufficiale. Per ora non resta che aspettare fiduciosi

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari