Friday, Dec. 2, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 28 Nov 2013

|

 

Squali & fish: i nuovi fenomeni degli high stakes online.

Squali & fish: i nuovi fenomeni degli high stakes online.

Area

Vuoi approfondire?

Evidentemente ItaliaPokerClub porta bene. Abbiamo scritto ieri di Niklas ‘ragen70’ Heinecker, prossimo ai 5 milioni di dollari di vincite online nel 2013, e lui ha pensato bene di raggiungere subito l’obiettivo: in una giornata ottimale, suddivisa in tre sessioni, ha fatto suoi ben 477,000$ ai tavoli di 2-7 Triple Draw, arrivando, dunque, a circa 5,300,000$ guadagnati online su Full Tilt da gennaio ad oggi.

Ma brilla solo la stella di ‘ragen70’? No, non è affatto così. Negli ultimi anni si sono seduti ai tavoli high stakes giocatori che, se prima erano sconosciuti o quasi, in breve tempo hanno tirato su profit da capogiro. Giocatori che però spesso rimangono nell’ombra e lasciano spazio ai più famosi e pubblicizzati ‘torneisti’, che vincono sicuramente meno ma sono più chiacchierati.

Chi sono, dunque, i protagonisti dei ‘nosebleed’ online? Conosciamoli meglio.

Kyle ‘Cottonseed1’ Hendon

kyle

Kyle, americano che attualmente risiede in Messico per grindare liberamente online, gioca da molti anni, ma questo 2013 pare essere l’anno della sua definitiva affermazione: cerca azione soprattutto ai tavoli 2,000$/4,000$ FLO8 di Full Tilt Poker e, seppur abbia scelto di nascondere le ultime fluttuazioni del suo profit, fino a metà anno stava guadagnando poco più di tre milioni di dollari.

Ben ‘Bttech86’ Tollerene

tollerene

Ben, americano che risiede a Vancouver assieme all’amico Jason Koon, è l’esempio da seguire: ha scalato i livelli del poker online per giungere, attualmente, agli high stakes. Dopo un 2012 estremamente difficile, è tornato prepotentemente nel 2013, facendo segnare un profit di circa 2,700,000 milioni di dollari. Ha sfidato spesso Viktor Blom, dando vita a battaglie epiche, dalle quali, però, non è mai uscito benissimo.

Alexander ‘PostFlopAction’ Kostritsyn

alex

Di Alexander, russo che vive a Mosca, quello che sappiamo di certo è che ha vinto, nel 2008, l’Aussie Million per 1,400,000$. Conosciuto maggiormente come giocatore di cash game, ha dominato le scene degli ultimi anni, anche se, per sua scelta, ha oscurati i dati relativi al profit annuale. E’ un giocatore eclettico, capace di cavarsela egregiamente in ogni specialità. Caratteristica di qualità per un giocatore high stakes.

Alex ‘IReadYrSoul’ / ‘Kanu7’ Millar

millar

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Alex, giocatore inglese, è rimasto nascosto dalle scene per molti anni, nonostante stesse distruggendo gli heads up sit & go su Pokerstars. E’ salito alla ribalta quando, durante il ‘Superstar Showdown’, si è trovato ad affrontare Viktor ‘Isildur1’ Blom.

Da poco membro del team Pokerstars, è universalmente riconosciuto come uno dei maggiori specialisti di heads up NLHE, specialità che, in questo 2013, gli ha portato un profit, fino ad ora, di 2,100,000$.

Douglas ‘WGCRider’ Polk

polk

Doug, giocatore americano, ha recentemente stilato la classifica dei dieci migliori specialisti di heads up mondiali, ponendosi poco umilmente al primo posto. Ha dato vita, poco tempo fa, ad un ‘challenge’ contro Ben ‘Sauce1234’ Sulsky, che ha poi vinto. E’ stato, comunque, spesse volte, battuto da Viktor Blom, quindi la corona di ‘Re dell’heads up’, evidentemente, non è poi così salda sulla sua testa. In questo 2013 ha messo insieme un profit online di 948,213$.

‘malACEsia’

fish

E poi c’è ‘lui’. Questo ‘fish’ sconosciuto vive a Macao e si sospetta possa essere uno dei businessmen che frequenta il circuito live dei ‘super high roller’. Solo in questo 2013 ha fatto segnare un poco invidiabile score di -3,700,000$ ai tavoli high stakes online.

Non c’entra nulla con gli altri nomi della lista ma, evidentemente, è una sorta di loro ‘bancomat’: quando c’è bisogno, ‘lui’ c’è e… le mette a caso!

 

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari