Monday, Oct. 25, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 3 Ott 2014

|

 

Claudio ‘ClaHellmuth’ Marino è il primo nuovo pro selezionato da GD Poker: “E’ il sogno di ogni player…”

Claudio ‘ClaHellmuth’ Marino è il primo nuovo pro selezionato da GD Poker: “E’ il sogno di ogni player…”

Area

Vuoi approfondire?

GD Poker ha reso nota l’identità del primo nuovo poker pro del team, selezionato nell’ambito della promo “Diventa un Poker Pro”.

Si tratta del barese Claudio ‘ClaHellmuth’ Marino: per lui l’avventura con la patch di GD Poker è “il compimento di un sogno”.

In una telefonata CLaudio ci ha spiegato quali saranno i suoi obiettivi nel medio e nel lungo periodo da pro del team della poker room arancione.

La sua voce è decisa come sempre, ma Claudio non riesce a nascondere una grandissima emozione e una soddisfazione senza limiti.

IPC: Claudio, probabilmente il sogno di ogni player che comincia a giocare seriamente è quello di ottenere una sponsorizzazione. All’inizio della tua carriera avresti mai pensato di ottenere un traguardo del genere con una room importante come GDPoker?

CM: Dal mio punto di vista credo che la sponsorizzazione sia l’aspirazione di gran parte dei player che cominciano a giocare seriamente. Ed è normale visto che tutti quelli che si avvicinano a questa disciplina lo fanno perché hanno visto giocare un player sponsorizzato. Per questo motivo non riesco a credere che non sia così per tutti! Per me lo è ed è sicuramente uno degli obiettivi che mi ero prefissato fin dall’inizio. Ti assicuro che quando ho saputo di aver ottenuto questo traguardo con GDpoker è stata davvero una bella sensazione.

IPC: Quali sono le tue aspettative per questa avventura ‘arancione’?

CM: Le aspettative sono senza dubbio quelle di grindare tantissimo, di portare il più in alto possibile il brand della room e certamente di migliorarmi fino a diventare uno dei migliori giocatori di cash game del panorama italiano. Penso che anche questo sia uno degli obiettivi di tutti i professionisti e, visto lo spirito competitivo che mi contraddistingue, per me è sicuramente il primo della lista. Non sono mai riuscito ad essere uno che riesce perdere e se non vinco non mi do pace. E’ stato proprio questo aspetto competitivo che mi ha fatto accettare l’idea di tornare a giocare a pieno regime.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: Perché dici a pieno regime? Ti eri allontanato almeno in parte dal poker?

CM: Diciamo che sono stato fermo per un po’ di tempo. Quello appena trascorso è stato un anno poco felice a livello personale. Avevo anche deciso di mollare a tempo indeterminato il poker. Per fortuna ci sono state delle persone che nei momenti difficili mi sono state vicine e mi hanno riportato verso la giusta direzione.

IPC: Quindi, cosa ti ha fatto pensare che dovevi andare avanti per questa strada?

CM: Non ci sono alternative! O meglio ci sarebbero ma fuori dall’Italia. Se in Italia avessi lo stesso introito o anche gli stessi stimoli che mi dà il poker sarebbe già diverso, ma quando intorno a te vedi soltanto stagisti, gente che lavora a tempo determinato, contratti che scadono, gente che chiude le aziende, le cose cambiano. Diversamente con il poker sono riuscito a capire come gestirmi a livello economico, ad avere i miei spazi, le mie libertà e soprattutto ad essere il capo di me stesso. E’ stata la cosa che mi ha aiutato di più a livello psicologico e mi ha insegnato a prendere le scelte più difficili in tutto perché non smetti mai di porti delle domande.

IPC: Torniamo per un momento al poker vero e proprio. Per quanto riguarda i tornei live hai qualche obiettivo?

CM: Fortunatamente per quanto riguarda il live credo di avere un bilancio positivo, soprattutto grazie all’EPT di Sanremo di tre anni fa dove ho fatto “in the money” piazzandomi intorno alla cinquantesima posizione. Non lo dico per vantarmi, ma per sottolineare il fatto che ho abbandonato i live da un po’ per scelta personale e soprattutto perché costavano troppo rispetto agli introiti. Chiaramente con la sponsorizzazione di GDpoker il discorso cambia e cercherò di esser presente il più possibile, anche se ho degli obiettivi di grinding online da rispettare. Una volta portati a termine questi, potrò permettermi tutti gli appuntamenti più importanti nei tornei live e senza dubbio sarò presente alle tappe WPT. In ogni caso il mio Main Game rimane sempre l’online con l’obiettivo di diventare uno dei migliori giocatori italiani di cash game.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari