Tuesday, Aug. 4, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 9 Mag 2017

|

 

O’Dwyer denuncia il recidivo Fabrizio Gonzalez, che rischia il ban a vita ma nega tutto

O’Dwyer denuncia il recidivo Fabrizio Gonzalez, che rischia il ban a vita ma nega tutto

Area

Vuoi approfondire?

Denunciare eventuali collusion e soft play è una cosa che andrebbe fatta più spesso online.

A dare l’esempio recentemente è stato Steve O’Dwyer, che ha provocato di fatto un ban molto ‘rumoroso’ e chiacchierato

PokerStars ha infatti appena preso provvedimenti (di nuovo) nei confronti dell’uruguaiano Fabrizio ‘SixthSenSe19’ Gonzalez (nella foto in alto), leggenda degli mtt con un vizietto apparentemente difficile da cancellare.

Questa è infatti la seconda volta che Gonzalez viene bannato per dei comportamenti scorretti. La prima risale a parecchi anni fa, quando il nick preciso del grinder su PS.com era ‘SixthSense19’.

Ora la storia si ripete e Gonzalez rischia seriamente il ban a vita dalla poker room più importante del mercato mondiale, dove ha shippato oltre 3,8 milioni di dollari in carriera!

A ricostruire la vicenda nel dettaglio è il noto sito sudamericano CodigoPoker, che riprende dei tweet di O’Dwyer e Gonzalez risalenti allo scorso febbraio.

In quel mese si giocavano su PS i satelliti per il Championship di Panama. Durante uno di questi sat, O’Dwyer si è ritrovato chip leader a quattro left, con un seat garantito in palio…

Un’ottima situazione, no? Beh, forse non proprio. O’Dwyer ha pubblicamente taggato PokerStars per far notare un presunto tentativo di collusion da parte di due suoi rivali.

Tra di essi c’era appunto un corto Gonzalez insieme all’altro uruguaiano coinvolto nella storia: Joacquin ‘joacowalter’ Walter.

Al tavolo c’era pure Steven ‘SvZff’ van Zadelhoff che però non ha fatto nulla di male. O’Dwyer è riuscito comunque a shippare il seat nonostante tutto…

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

Gonzalez inizialmente ha risposto accusando O’Dwyer di non avere il coraggio di parlargli di persona. Poi si è difeso dichiarando a CodigoPoker:

Non ho imbrogliato. O’Dwyer sapeva della mia prima sospensione e ha voluto denunciarmi. PokerStars gli ha dato retta. Ho mandato varie mail alla room a febbraio ma non mi hanno dato molta attenzione.

Come possono pensare che io abbia imbrogliato per un premio di 5.300 dollari quando ho pagato 100.000 dollari per avere di nuovo il mio account su PokerStars?

Tra l’altro ero già qualificato! Devono pensare che io sia una persona davvero cattiva o stupida“. Gonzalez ha detto di voler parlare con qualche rappresentante del sito e dunque la faccenda non finisce certamente qui.

Il torneista ha partecipato in queste settimane al PSC di Panama (dove ha piazzato un paio di ITM) ma non a quello di Monte Carlo. Online gioca intanto su partypoker e 888 con il nick ‘DrMiKee‘.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari