Tuesday, Jul. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Mag 2017

|

 

Raffaele Sorrentino da sogno: è suo il PokerStars Championship di Montecarlo!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Raffaele Sorrentino da sogno: è suo il PokerStars Championship di Montecarlo!

Area

Vuoi approfondire?

La brezza primaverile bacia la baia del Principato.

Odori, profumi, sensazioni. Proprio come tre anni fa. Avrà cambiato nome, ma poco conta: Raffaele Sorrentino è il nuovo campione del PokerStars Championship di Montecarlo!

Il Final Table del prestigioso 5.300€ di buy-in vedeva il nostro Sorrentino ripartire 3/6, ma la determinazione del grinder azzurro faceva ben sperare sin dalle prime battute: sono sufficienti appena 5 orbite per assistere all’eliminazione di Diego Zeiter e vedere il nostro alfiere salire secondo nel count grazie ad una serie di pot in fila.

L’impennata è costante e inarrestabile. Raffaele continua a salire e fa secco il francese Michael Kolkowicz, chipleader a inizio day, imbambolandolo al punto da indurlo a tribet shovare 26 da small blind… Easy call per Sorrentino che aveva aperto da bottone con A5, mano che resta la migliore su board potenzialmente beffardo: 554 7 7.

Nel 4-handed Sorrentino ha più del 60% delle chips in gioco e l’eliminazione del russo Maxim Panyak è ancora per mano nostra. Apertura per Raffo con KJ, all-in 12x con A10 per Paynak, call.

Board discretamente ‘azzurro’: K42 5 7.

Nel 3-handed è ancora Sorrentino a farla da padrona. E se da un lato c’è Klatt che sopravvive a forza di reshove, dall’altro c’è l’altro russo, Andrey Bondar, che sembra effettuare scelte davvero discutibili. L’ultima, per divina intercezione, lo condanna.

Apertura di Sorrentino da small con 56, chiama Bondat con 8J.

Flop: 458.

C-bet half pot (425.000 su 800.000) per Sorrentino, raise 1.200.000 Bondar, call.

Turn magico: 6. Check Sorrentino, all-in 2.500.000 Bondar, call.

Il river è un 9 che sancisce la dipartita del sovietico.

Arriva dunque il momento del deal. Siamo a ridosso della pausa cena e Raffaele può prendersi tutto il tempo per valutare al meglio il da farsi. Supportato dai fedeli Musta e Cesarino, alla fine accetta un accordo più che mai ragionevole: 451.714€ per lui, 402.786€ per il suo avversario con 15.000€ extra e trofeo da giocarsi in heads-up.

La parte iniziale del testa a testa è appannaggio del tedesco, Raffo perde qualcosina ma resta sempre al comando, fino al cooler che sancisce il trionfo: apertura di Stuer da bottone con Q-Q, tribet per Sorrentino, con A-A, all-in e call.

Showdown:

A meno di un anno di distanza dalla picca conquistata in un ‘monster’ side event a Barcellona, Sorrentino centra la sua più importante vittoria in carriera e dopo Salvatore Bonavena (Praga 2009) e Antonio Bunanno (Montecarlo 2015) è ‘virtualmente’ il terzo italiano a vincere un Main EPT. Ah no, ha cambiato nome. Ma poco cambia, noi godiamo lo stesso.

Il payout:

1 Raffaele Sorrentino 466.714€*
2 Andreas Klatt 402.786€*
3 Andrey Bondar 271.500€
4 Maxim Panyak 199.900€
5 Michael Kolkowicz 147.120€
6 Diego Zeiter A108.300€

*deal

 

 

foto by PokerStars

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari