Wednesday, Feb. 28, 2024

Poker Online

Scritto da:

|

il 12 Mag 2017

|

 

Nicola ‘NICOANGE91’ Angelini e un bluff catch sontuoso on the bubble: “Size di tribet determinante…”

Nicola ‘NICOANGE91’ Angelini e un bluff catch sontuoso on the bubble: “Size di tribet determinante…”

Area

Vuoi approfondire?

Non conta ciò che ho io, conta ciò che (non) hai tu.

Un assunto, un dogma, un principio che ogni poker player che si rispetti non può non fare suo.

Nonostante i soli 25 anni Nicola ‘NICOANGE91’ Angelini è a tutti gli effetti un veterano del Texas Hold’em online. E nella serata di ieri il grinder romagnolo, salito recentemente alle cronache per un’insensata scalata ai tavoli di cash game, ne ha dato l’ennesima riprova.

Ecco lo spot in questione, a seguire, il TP di Nicola.

“Facciamo subito una premessa; l’history con oppo e il flow della partita erano particolarmente accesi e a tre dalla bolla le dinamiche s’inaspriscono inevitabilmente… Decido di aprire da Utg+1 con i connectors a cuori e ricevo la tribet di ‘Vifinsco’ da small blind, il che solitamente dovrebbe lasciar presagire un range piuttosto strong, ma la sua size desta più di un sospetto. OOP aveva sempre tribettato un po’ più lungo, specie con mani di valore. Quando rilancio 10.000 su 4.400 credo lo stia facendo esclusivamente per prendere la leading aggression con broadway, connectors o simili. Non penso abbia quasi mai una premium, né, tantomeno A-x.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Passiamo dunque all’analisi postflop:

“Pur avendo range di tribet polarizzato, questa texture hitta più il mio range del suo. E sulla sua c-bet non posso che chiamare per rivalutare turn. In questa circostanza mi limeterei al call sia con set che con straight, talvolta anche con A high o straight draw. Il turn è un A che solo ipoteticamente migliora il suo range. So che è una carta che vorrà rappresentare quasi sempre e che betterebbe qualora avesse, ma per i ragionamenti fatti pre, credo siano davvero pochi gli A-x nel suo range (anche in virtù del fatto che se avesse davvero avuto A-K, A-Q, A-J non sempre avrebbe c-bettato flop). Indi per cui chiamo anche questa street. Il river è un K chiude ipotetici flush runner runner ed è una carta certamente più presente nel suo range che nel mio. Oppo decide di fare all-in, polarizzandosi estremamente. La bet al turn era già stata discretamente polarizzante (con eventuali J-J, Q-Q, T-T, che come detto tendo spesso a escludere per size preflop, avrebbe spesso potcontrollato), quando shova river devo solo capire se è in grado di farlo con K-Q, K-J, ma credo sia davvero difficile. Restano solamente 3-4 combo di broadway suited a fiori, il resto credo sia quasi sempre bluff (tutte le combo di T-J, T-Q, Q-J). Dopo una lunga riflessione, considerando anche che siamo in bolla e sono convinto il mio avversario voglia mettere massima pressione su questa texture, decido di chiamare… e mi assicuro il piatto! Gira un sorprendente 7-J off, mano che in fin dei conti può essere anche carina da shovare river considerando il doppio blocker di scala, ma davvero non so per quale motivo abbia scelto di tribettare pre.”

Wow! Che ne pensate? Call a sfida o il TP non fa una grinza? Ditecelo su Facebook! 😉

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari