Thursday, Apr. 25, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Feb 2019

|

 

Come ha fatto il businessman Talal Shakerchi a vincere due milioni in due mesi?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Come ha fatto il businessman Talal Shakerchi a vincere due milioni in due mesi?

Area

Pochi giorni fa CardPlayer ha pubblicato un intervista con Talal Shakerchi, il manager inglese che negli ultimi due mesi ha vinto due milioni di dollari.

Nel corso dell’intervista il businessman ha rivelato i suoi segreti che lo hanno portato a sbaragliare tutti i pro player.

D’altronde il 54enne britannico ha vinto più di 7 milioni di dollari in tornei live e online, quindi non è certamente l’ultimo arrivato.

Tra l’altro i suoi risultati sconfinano nell’online, a iniziare dalla inaspettata vittoria al Main Event SCOOP 2016.

Recentemente negli ultimi due mesi Talal è tornato a far parlare di sé con dei grandi risultati: un quarto posto al $300.000 buy-in Super High Roller Bowl V 2018 e ben due tavoli finali alle Pokerstars Caribbean Adventure 2019.

 

“Ho tenuto segreto il mio nick online”

Il manager spiega che ha iniziato a giocare online tenendo segreto il suo nickname per far credere ai giocatori che fosse un random occasionale.

Ha sempre tratto vantaggio dall’immagine sbagliata che gli altri giocatori hanno di lui.

Nel corso degli anni Talal ha badato bene dal farsi identificare in ogni modo possibile, ha spiegato per esempio che ai tornei live che si tenevano lontano da casa arrivava direttamente il giorno stesso del torneo per giocare senza farsi mai conoscere prima dagli avversari.

Shakerchi ha saputo dunque usare bene a suo vantaggio l’immagine di vecchio businessman al tavolo di poker che sperpera denaro.

Ai tavoli ha abusato del gioco aggressivo di chi lo sottovalutava e vinto così moltissimi piatti.

 

“Quando faccio una cosa voglio essere il migliore al mondo a farla”

Riguardo alle sue motivazioni e al suo mindset rispetto al poker e ai suoi avversari, Talal racconta come nel momento in cui decide di fare una cosa si impegna per essere il migliore a farla.

La sua forte motivazione gli permette ogni giorno di confrontarsi con il poker in ogni suo aspetto dedicandosi a migliorare e a studiare i suoi avversari.

Proprio al riguardo il manager inglese ha dichiarato che le recenti vincite sono frutto delle ore spese ad analizzare le sue mani e di tutti i video di poker visti e dei libri letti (che sarebbero addirittura più di 80).

Non nega che per via del suo lavoro non può dedicare tanto tempo allo studio rispetto a un pro player, ma questo non costituisce un limite per lui.

Un fattore poi determinante secondo lui è l’approccio al payout durante i tornei.

Grazie al suo rapporto con il denaro Shakerchi  mantiene un mindset ottimale durante le situazioni di bolla giocando con tranquillità.

La gestione della pressione psicologica gli permette di avere edge sugli avversari ed è una delle chiavi del suo successo.

 

2 milioni di dollari in circa 2 mesi

Analizzando le sue vincite è sicuramente da evidenziare come tre dei più consistenti premi incassati live di Talal sono arrivati nello stesso momento.

A tal proposito il manager inglese ha dichiarato che lo ritiene comunque semplicemente il frutto della varianza, e non addita nessun motivo specifico a queste vittorie.

Di questi tornei quello che avrebbe voluto vincere di più è il Super High Roller Bowl, a suo dire il più difficile da giocare.

Queste vincite cosi importanti mettono il businessman inglese da subito in lizza per la “Top 20 player of the year” che premia i 20 giocatori che hanno vinto nel corso dell’anno.

Per Talal però è improbabile rientrare in una lista del genere a causa del basso numero di tornei che può giocare. Infatti oggi gioca per lo più i grandi eventi e i domenicali, ma non nega che sarebbe contento di ricevere un titolo del genere.

Dalle sue considerazioni appare evidente la serietà con cui Talal Shakerchi affronta il poker.

Una gestione attenta di ogni aspetto, a partire dall’immagine di sé al tavolo, gli hanno permesso di vincere così tanto nonostante il suo lavoro principale sia un altro.

Lo abbiamo conosciuto nostro malgrado nel 2016 quando eliminò il nostro Mustapha Kanit al Super High Roller, e ora torna a far parlare di sé sorprendendo con una vincita di più di due milioni di dollari in circa due mesi.

Anche lui ha confermato quanto diciamo sempre: i risultati si ottengono solo grazie allo studio, all’esperienza e alle giuste motivazioni. 

 

Foto di Jayne Furman/Pokernews

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari