Sunday, Oct. 24, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 21 Feb 2013

|

 

Thinking Process di una mano tecnica (Episodio 7) – Cash Game

Thinking Process di una mano tecnica (Episodio 7) – Cash Game

Area

Vuoi approfondire?

Oggi, per la serie “Thinking Process di una mano tecnica” che vi porterà a scoprire quali sono i ragionamenti che fanno i migliori giocatori dei vari livelli durante una mano di poker, vi mostriamo l’episodio #7.

Questa mano che stiamo per mostrarvi è stata giocata dal noto regular degli small stakes delle room italiane, conosciuto con il nickname “Justin Time“.

Scopriamo assieme cosa è successo e come ha preferito agire in questo preciso caso.

Ciao a tutti, questa che vi sto per mostrare è una mano giocata al NL200 contro un avversario sul quale avevo già delle informazioni.

Seat 3 is the button

player 1 (€ 214.10 EURO)

player 2 (€ 79.79 EURO)

player 3 (€ 748.65 EURO)  Hero

player 4 (€ 305.49 EURO)

player 5 (€ 865.78 EURO)

player 6 (€ 200.75 EURO)  17/14, F3b 71, agg% 29

player 4 posts small blind [€ 1.00 EURO]

player 5 posts big blind [€ 2.00 EURO]

** Dealing down cards **

Dealt to Hero [ Q A ]

player 6 raises [€ 6.00 EURO]

player 1 folds

player 2 folds

Hero calls [€ 6.00 EURO]

player 4 folds

player 5 folds

Dalle informazioni che ho, anche se l’avversario ha un range preflop decisamente chiuso, ha un’apertura da UTG abbastanza sbilanciata rispetto alle altre posizioni e così, non essendoci nemmeno grandi squeezers dai blinds, opto per il call: posso giocare IP (In Position), tengo il suo range largo (visto l’alto fold alle 3bet) e contemporaneamente penso di dominare sufficienti combinazioni di assi che apre da quella posizione.

** Dealing Flop **  [ 9 5 2 ] (15€)

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

player 6 bets [€ 10.00 EURO]

Hero raises [€ 28.00 EURO]

player 6 calls [€ 18.00 EURO]

Al flop ho 2 Over Cards + Backdoor Flush Draw, quindi mi sembra (data la bassa aggressività di oppo) un buon flop per bilanciare il raise IP: ho Fold Equity (FE) e, qualora flattato, ho molte carte che possono darmi/riaprimi equity per fare action.

** Dealing Turn ** [ A ] (71€)

player 6 checks

Hero bets [€ 36.00 EURO]

player 6 calls [€ 36.00 EURO]

Il turn è un’ottima carta che mi aumenta l’equity e, come plannato al flop, la valuebetto.

** Dealing River ** [ 3 ] (143€)

player 6 checks

Hero bets [€ 40.00 EURO]

player 6 raises [€ 130.75 EURO]

Hero calls [€ 90.75 EURO]

player 6 shows [ T T ]

Hero shows [ Q A ]

Hero wins € 399.50 EURO from main pot

Al river esce una blank e decido di bettare meno di 1/3 pot perché su un board simile voglio offrire la possibilità al mio avversario di poter tramutare in bluff midvalue o busted draw e farmi foldare, lasciandogli quindi interpretare la mia size come la tipica thin valuebet in modalità bet/fold.

In realtà è una move che non faccio spesso, ma mi piace bilanciarla depolarizzando il mio range il più possibile (quindi alzando notevolmente le frequenze con cui bet/callo rispetto a quelle con cui bet/foldo).

In questo caso oppo pusha TT (mid-value): lo spot è andato secondo le aspettative.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari