Sunday, Oct. 20, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Mar 2012

|

 

Malta Poker Dream 2012, è tavolo finale. Claudio Castrogiovanni on fire

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

MALTA – Il sogno di una sponsorizzazione è sempre più vicino, e a lottare per una prima moneta e il ticket che vale €30.000 in tornei c’è anche lui, l’attore di Poker Generation Claudio Castrogiovanni. Anche se corto con 341.000, Claudio ha meritato un posto  in paradiso tra i dieci del final table. Giocate degne di nota e tanti fold al limite del professionismo, Claudio proverà domani a risalire la china per alzare il trofeo del Malta Poker Dream.

Ma veniamo alla cronaca; con 79 giocatori a darsi battaglia per i primi obiettivi ormai visibili all’orizzonte. Già, perché il 27° posto della zona premi è davvero a portata di mano. In testa a tutti partiva Dario Rusconi, portacolori di Betpro. Il giovane lombardo partiva in sordina, accumulando chips senza troppa fatica. Torneo senza troppi alti e bassi, fino al colpo decisivo contro Alessia De Bonis che gli ha stroncato le gambe (e gli assi), accorciandolo in maniera pesante. Un colpo che avrebbe fatto volare a quasi un milione, ma l’80% di vantaggio si è tramutato in baratro quando un nove è comparso sul board, regalando alla giovane ragazza un improbabile set che ha spinto Dario sotto i 200.000 gettoni. Risale la china eliminando subito Raffaele Sorrentino, ma poi sbolla il tavolo finale con coppia di tre contro i dieci di Furneri che tengono.

Dalle prime posizioni partivano anche Luca Caravaglio e Luigi Messina, rispettivamente terzo e quarto nel chipcount iniziale. I due hanno giocato un ottimo torneo, vincendo anche spot importantissimi al momento giusto, alternandosi per gran parte del torneo in testa al chipcount provvisorio. Mentre il primo usciva però a ridosso del tavolo finale, il secondo riusciva a conquistarlo in seconda posizione con oltre due milioni di chips

La sorte non è stata invece dalla parte di Giuseppe Palmisciano e Paolo Riganò. Se per il primo possiamo parlare di fallimento completo senza nessun obiettivo raggiunto, per Paolo invece il discorso è leggermente diverso. Tutto stava andando per il verso giusto, fino a quando Vincenzo Messina non decide di chiamare fuori posizione un tribettato di Riganò con 9 e 7 di cuori. Paolo ha due Re, e le mette tutte dentro al turn su board 9-9-6-Q. Nessuno dei due Re rimasti nel mazzo compare, in quinta strada, e il forte player di cash game vede dimezzare il suo stack in una fase cruciale del torneo. Bravissimo comunque a risalire la china, e portarsi fino alle posizioni che contano, intascando quasi a fine giornata un premio di consolazione.

Anche un altro atteso protagonista, Nicolaj D’Antoni, si è dovuto arrendere in zona ITM. Per lui fino a quel momento il torneo aveva sorriso. Poi uno spot contro Caravaglio A-6 vs Q-Q ha chiuso definitivamente le porte verso i piani alti del chipcount. Nulla da fare invece per Sergio Castelluccio, Salvatore Castorina e Gianluca Trebbi. Se i primi due non hanno mai lottato per le posizioni che contano, Trebbi verrà invece ricordato come bubble boy in questo evento. Il pro di Goldbet ha condiviso l’etichetta con Dario Amorello, entrambi eliminati da Harold Stig. J-J per quest’ultimo che hanno retto contro A-Q e A-K degli italiani.

Il tavolo finale da 10 player si giocherà domani alle ore 15.00. i player rimasti in gioco, oltre al montepremi del torneo, giocheranno per una sponsorizzazione targata Betpro da €30.000. Questa la composizione del final table:

CRISTIAN CIPRIANO 1 1 909.000
ALESSANDRO FURNERI 1 2 1.503.000
SIMONE AIELLO 1 3 1.653.000
LUIGI MESSINA 1 4 2.109.000
VINCENZO MESSINA 1 5 940.000
CRISTIAN ACCETTA 1 6 679.000
CLAUDIO CASTROGIOVANNI 1 7 341.000
FRANCESCO BERTE’ 1 8 1.758.000
HAROLD STIG 1.226.000
FAUSTO CHELI 1 10 830.000

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari