Saturday, Aug. 24, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – 2 giugno: Braccialetto per Andy Bloch, nessuna gioia per gli italiani!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – 2 giugno: Braccialetto per Andy Bloch, nessuna gioia per gli italiani!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

La giornata del 2 giugno in Italia rappresenta la Festa della Repubblica… ma a Las Vegas è soltanto un altro giorno di poker ai tavoli delle World Series Of Poker, che si è conclusa con l’assegnazione di un altro braccialetto!

Dopo tantissimi piazzamenti di rilievo e tavoli finali negli anni passati, compresi due secondi posti, finalmente Andy Bloch è riuscito ad agguantare il trofeo più ambito dai giocatori di poker, arrivando fino in fondo all’evento numero 7, 1.500 $ Seven Card Stud, nel quale ha piazzato una bandierina anche Marco Traniello. Il pro americano è riuscito a sconfiggere un ostico avversario nel testa a testa conclusivo: si tratta di Barry Greenstein, la cui scala dal 4 all’8 non è stata sufficiente per battere Bloch, che con una scala all’Asso ha potuto finalmente sollevare il braccialetto, ricevendo un premio di 126.000 dollari!

La giornata è stata densa di altri appuntamenti, il più importante dei quali era senza dubbio rappresentato dalle fasi finali del 5.000 $ Mixed Max, il torneo dal format “misto” che ha visto iniziare la fase degli Heads Up. In corsa per il braccialetto c’era anche il nostro Fabrizio Baldassari, che si è purtroppo dovuto arrendere a un Joseph Cheong davvero in stato di grazia, capace di trovare aiuto dalle carte quasi in ogni spot. Domani il pro di origini asiatiche incontrerà Hugo Lemaire nella prima semifinale, mentre Warwick Mirzikinian sfiderà Aubin Cazals, e dopo la finalissima arriverà l’assegnazione del titolo in questo nuovissimo torneo WSOP.

Fabrizio Baldassari affronta Joseph Cheong

Un altro appuntamento molto atteso da tutti noi italiani era il day 2 dell’evento 8, 1.500 $ Omaha Hi-Lo, al quale Dario Alioto accedeva con uno stack molto corposo. Anche qui le divinità del poker hanno deciso di darci le spalle, condannando il capitano del Team Sisal Poker all’eliminazione poche posizioni prima della bolla, con grandissima amarezza.

Ieri, infine, è iniziato anche l’evento numero 9, 1.500 NL Holdem Re-Entry, primo evento in scaletta ad avere due starting days. Mentre Cristiano Guerra ha deciso di presentarsi direttamente domani ai nastri di partenza, Gabriele “Galb” Lepore ha iniziato il suo torneo nel day 1A, purtroppo senza ottenere gioie. E’ stato eliminato, e si ripresenterà domani per usufruire della possibilità di re-entry, mentre il chipleader di giornata è stato l’italo-americano Giorgio Medici.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari