Tuesday, Jul. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 11 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – Seconda bandierina per Galb, Alioto si ferma 28°, Caramatti e Guerra out!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Seconda bandierina per Galb, Alioto si ferma 28°, Caramatti e Guerra out!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Dario Alioto e Gabriele Lepore oggi approdavano ai Day 2 degli eventi rispettivamente 5.000$ Limit Hold’Em e 1.500$ No Limit Hold’Em, entrambi con uno stack sopra average. Lepore riesce a piazzare una bandiera, ma non si spinge oltre il 105° posto, comunque zona ITM. Delusione per Dario Alioto che era riuscito ad arrivare addirittura terzo nel chipcount prima di perdere una serie di piatti che lo fermeranno a dieci posizioni dalla zona premi. Niccolò Caramatti e Cristiano Guerra ci hanno provato invece all’evento #21, ma la loro corsa finisce dopo sei livelli, in flip.

QUASI ALIOTO – I presupposti c’erano tutti ma il payout dell’evento #20 premiava davvero pochi eletti: solo 18 a premio sui 109 sopravvissuti dei 166 che si erano iscritti all’evento #20 Limit Hold’Em da 5.000$. Dario è in average a inizio giornata, crolla a 9.000 gettoni, poi trova un double up grazie ad un hero call e viene spostato al tavolo di Flavio Ferrari Zumbini. Sarà proprio il connazionale a regalare una “mezza gioia” al capitano di Sisal Poker: Dario fa scala runner runner con AJ battendo QQ di Flavio in un 3way pot. Qualche altra giocata e Dario sale addirittura al terzo posto nel chipcount, ma poi arriva quella che sembra la badrun di consuetudine a queste WSOP: una serie di piatti persi, fra cui AQ vs A3 su board 223 AA, poi tre colpi contro Matt Glantz di cui due all in preflop dove l’azzurro partiva dominando la mano dell’oppo, con ATvsA9 prima e A9vsJ9 poi. Alla fine Dario vede la sua KQ scoppiata da KJ, e si ferma in posizione 28 quando mancavano solo 10 eliminazioni dai premi. “Ho anche dovuto saltare il 2-7 Triple Draw, uno dei miei tornei preferiti” ha poi detto Dario, che si rimetterà in carreggiata già domani.

ANCORA GALB – E’ ancora una volta Gabriele Lepore a piazzare una bandierina alle World Series per il Sisal Poker Team Pro, questa volta all’evento #19. Dei 262 sopravvissuti, ben 243 sarebbero andati a premio oggi, e Lepore riesce ad arrivare in posizione 105 per una moneta di 3.729$. Galb parte con 40.000 chip e approfitta della zona bolla per bullare il tavolo come aveva fatto ieri, forte del suo stack. Sale fino a 90.000, poi viene accorciato da un trips di 4 chiuso al river dall’avversario, vince un flip 99 vs AQ e risale a 85.000, poi vede il suo AK scoppiato da JT di un giocatore che decide per lo stop and go hittando flop. Sulla sua strada Gabriele elimina anche Johnny Bax con un flip, poi però non riesce a macinare più gettoni e finisce per accorciarsi finché non decide di pushare con Q9 da bottone sull’apertura del chipleader che è di cut-off con AK; il colpo va all’avversario e Lepore termina qui il proprio torneo.

OUT CARAMATTI E GUERRA – La struttura dell’evento da 1.000$ è micidiale, e nonostante le chip accumulate nelle fasi iniziali dagli azzurri, i giocatori sono costretti e giocarsi il torneo in flip. Il primo per Caramatti va a buon fine: AQ vs JJ, 10.000 gettoni ma i bui salgono e corrodono lo stack di LuisGallo che alla seconda mano dopo la pausa cena pusha TT da bottone su un’apertura da HJ, oppo però ha AQ e becca un letale ace on the river. Cristiano Guerra prova a fare chip uncontested, e ci riesce, ma neanche a lui bastano quando si tratta di arrivare allo showdown pushando preflop: due mani letali, prima AJ vs TT con dieci al flop, poi 99 vs AK con re al flop. Anche questo evento è da accantonare, le strutture di quelli più grandi renderanno probabilmente giustizia ai rounder del No Limit Hold’Em.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari