Wednesday, Nov. 20, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – Lepore piazza la prima bandiera, Alioto ancora senza fortuna

WSOP 2012 – Lepore piazza la prima bandiera, Alioto ancora senza fortuna

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Prima bandierina per Gabriele Lepore del Team Pro Sisal Poker che era approdato al Day2 dell’evento #9 su quasi 3.500 concorrenti, il romano però da card dead deve arrendersi in posizione 251 per una moneta da 3.216$. Dario Alioto, impegnato nell’evento Omaha da 1.500$ iniziato oggi ha raggiunto addirittura la testa del chipcount prima di incontrare una bad run che gli è costata l’evento a 175 left.

PRIMO ITM PER GALB – Non è di certo facile arrivare in fondo ad un evento che conta la bellezza di 3.404 iscrizioni. L’evento #9 di queste WSOP 2012 prevedeva la possibilità di iscriversi al Day1 sia l’altro ieri che ieri, anche nel caso in cui il giocatore risultasse già eliminato dal torneo nella prima giornata. La formula multi-entry riscuote il successo sperato e Lepore è proprio uno di quelli che gioca senza successo la prima cartuccia, per poi rifarsi nella giornata successiva dove riesce a chiudere con quasi 20.000 gettoni rispetto alle 4.500 di partenza.

Purtroppo per lui c’è poco da fare nelle due ore di gioco a cui Lepore presenzia: il romano è praticamente card dead, “Non ho visto davvero nessuna mano”, spiegherà a fine giornata, “Sono riuscito a raddoppiare per sopravvivere ma ho giocato short per la maggior parte del torneo”. Nota positiva: l’eliminazione di Galb è in zona ITM. La beffa, però, sta anche nel modo in cui è uscito: “Dopo due ore vedo AQ e ho meno di 10BB: pusho e trovo AK”.

ALIOTO – Il capitano di Sisal Poker, quando ieri è stato eliminato dall’evento Stud da 5.000$, riusciva a vederci un lato positivo: “Almeno non dovrò saltare l’Omaha da 1.500$”. E’ infatti questa la specialità del siciliano che oggi inizia bene il torneo dove, a un certo punto, è addirittura chipleader: “Ho cominciato bene adottando una strategia molto solida pre-flop che, giocando poche mani, mi conferiva un certo credito anche nel post-flop dove spesso vincevo il piatto uncontested e, quando non accadeva, avevo il punto e riuscivo a farmi pagare”. Poi un mega-combo-draw per Alioto crea un monster pot di 20.000 chip quando lui ne aveva dietro ancora 15.000 e la media era 11.000, ma nessuno dei numerosi out si realizza e Alioto riscende sopra average. Il torneo vede poi Dario impegnato in situazioni difficili e degli “Oppo Kamikaze”, come li definisce lui, chiamano fuori odds in degli spot che costeranno il torneo al braccialetto azzurro.

PROSSIMI IMPEGNI – Cristiano Guerra domani sarà impegnato nell’evento #12, l’Heads Up No Limit Hold’Em da 10.000$ che ha un CAP massimo di partecipanti fissato a 512. Lepore invece ha scelto l’evento #14 per riscendere in campo, il torneo No Limit Hold’Em Shootout che si giocherà il 6 giugno e ha un CAP prefissato a 2.000 giocatori. Dario Alioto potrebbe invece rispolverare il Limit Hold’Em proprio domani, buy-in fissato a 1.500$ e start previsto per le 17.00 orario Las Vegas, l’evento #13 potrebbe essere l’occasione di Dario per dare una svolta a queste WSOP.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari