Saturday, Jul. 20, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – 3 giugno: disfatta italiana, si salva solo Galb!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – 3 giugno: disfatta italiana, si salva solo Galb!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Non una gran giornata quella del 3 giugno alle World Series Of Poker per i colori azzurri. Man mano che i tornei diventano più grandi e importanti e i tavoli si moltiplicano, è sempre più difficile tenere traccia di tutti gli italiani in gioco, ma se i nostri calcoli sono giusti, di tutti i compatrioti che hanno giocato oggi, solo Gabriele “Galb” Lepore del Team Pro Sisal è riuscito a concludere la giornata in modo positivo.

La prima sorpresa del 3 giugno riguarda un braccialetto che doveva essere assegnato, e invece è stato posticipato a domani. Le semifinali Heads Up dell’evento 5.000 $ Mixed Max, lo stesso a cui è arrivato sesto il nostro Fabrizio Baldassari di Betpro, sono durate ben dieci ore di gioco. I contendenti, troppo stanchi a tornare ai tavoli, hanno quindi deciso di rimandare al giorno successivo la finalissima. E così domani a mezzogiorno, ora del Pacifico, vedremo l’heads up per il braccialetto tra Aubin Cazals e il fortissimo Joseph Cheong!

Un altro trofeo è invece stato assegnato. Il torneo di Omaha Hi-Lo, che ha visto un day 2 sfortunatissimo per Dario Alioto, si è concluso con la vittoria di Herbert Tapscott, che ha avuto la meglio sul tavolo finale, al quale partecipavano giocatori del calibro di John Racener (sesto) e soprattutto Gavin Griffin, che ha dovuto arrendersi in seconda posizione!

Gli eventi iniziati in giornata sono stati, come anticipato, parecchio amari nei confronti degli italiani. All’evento 5.000 $ Seven Card Stud, nonostante lo stack di partenza molto deep, i livelli da subito a bui molto alti hanno fatto perdere chip importanti a Dario Alioto, che poi non è riuscito a riprendersi ed è stato eliminato subito dopo la pausa cena.

L’evento più corposo di questa giornata è stato senza dubbio il day 1B dell’evento 9, 1.500 $ NLHE Re-Entry. Gabriele “Galb” Lepore, al secondo tentativo dopo l’eliminazione di ieri, è riuscito a chiudere i giochi con uno stack di tutto rispetto, e domani ritornerà ai tavoli per giocare la fase di bolla: 514 left, 350 a premio e la speranza di piazzare la prima bandierina Sisal di queste World Series of Poker. Non benissimo invece Cristiano Guerra: prima un cooler dove i suoi AA vengono “crackati”, poi un altro nel quale manda con AK e trova KK, fine dei giochi. Nel chipcount di fine giornata non riusciamo a trovare nemmeno i nomi di Andrea Dato, Alessandro Speranza, Marco Traniello e Flaminio Malaguti.

Il Pro di Glaming Poker Andrea Dato ai tavoli dell'evento 9

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari