Saturday, Aug. 17, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 4 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – Omaha Hi-Lo con Dario Alioto: la 3bet al flop

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Omaha Hi-Lo con Dario Alioto: la 3bet al flop

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

 

LA MANO – Dario ha Q923 con la regina suited a quadri e decide di difendere il grande buio da un giocatore appena arrivato che apre di bottone: “Ero in rush, avevo anche molte chip”.

Flop dice A K 5, Alioto ha nut flush draw e nut low draw, un’ottima mano che ha come naturale conseguenza la volontà di ingrandire il piatto, così Dario checka per raisare sulla puntata dell’avversario che però fa una mossa inaspettata: rilancia ancora. Dario si limita al call.

Perché qua decidi solo di chiamare nonostante tu abbia una buona mano?

Mi limito al call perchè il rischio che possa avere l’asso col flush draw nut, in quel caso avrei ancora il low draw ma la situazione peggiora nettamente.

Al turn arriva un dieci, Dario checka e anche l’avversario.

Cosa hai pensato?

Sono stato sorpreso, sinceramente non mi aspettavo il check.

River è un 8, ancora check di Dario, oppo punta e Dario chiama. Lui mostra Q723: era spacciato già al flop.

Perché non punti river?

Non ha senso puntare adesso perché non ho fold equity, quindi faccio puntare lui, e di fatto betta. Non aveva una bella mano, addirittura perde i tre quarti.

Come hai interpretato il controrilancio del tuo avversario al flop?

E’ una strategia per prendere una carta gratis al turn: ha messo una bet in più al flop per risparmiare nelle street successive. Di certo non mi fa passare al flop, ma a conti fatti il mio avversario ha speso una small bet in meno perché se lui si fosse limitato a chiamare il flop, al turn avrei puntato una big bet.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari