Tuesday, Jul. 16, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 4 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – Gabriele Lepore: massimizzare il bottom set

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Gabriele Lepore: massimizzare il bottom set

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

L’evento #9B 1.500$ No Limit Hold’Em delle World Series Of Poker 2012 è andato bene per Gabriele Lepore, Team Pro di Sisal Poker: chiude la giornata con uno stack che ammonta a più di quattro volte quello iniziale, anche grazie a due bottom set chiusi al flop che gli permettono di salire nel chipcount sebbene, in entrambi i casi, gli avversari non gli pagheranno tutte le proprie chip.

Di fatto erano probabilmente in bluff, ma nonostante questo Gabriele è riuscito a farsi pagare. Scopriamo come ha giocato le due coppie più basse del texas hold’em: 22 e 33.

 

Mano #1

A bui 75-150 Gabriele Lepore, con circa 12.000 chip, apre da UTG+1 la sua coppia di due con un rilancio a 400, trovando il call del solo small blind.

Alcuni coach sostengono che certe coppie basse, come 22, possono essere anche foldate da early position: tu cosa ne pensi?

Dipende molto dai tuoi avversari: in questo caso sui bui c’erano giocatori scarsi, contro i quali avevo edge, quindi non giocavo per puro setmining ma anche con la prospettiva di poter vincere il piatto nel caso in cui missassi il flop. In linea generale, è difficile che foldo una coppietta quando ho più di 30 bui, e tendo ad aprirla come aprirei 77.

Al flop cadono 6-2-4 rainbow, lo Small Blind checka e Lepore punta mezzo piatto (500), ma l’avversario è in check-raise e alza a 1.600. Gabriele si limita a chiamare.

Quanti bui devi avere per prendere in considerazione di foldare un bottom set?
Su un board del genere devono essere davvero tanti bui, poi ovviamente dipende dal giocatore, ma in linea generale non lo foldo mai.

Quali carte dovrebbero cadere perché tu possa considerare che la tua mano non sia la migliore?

Dovrebbero cadere carte tali da mettere a terra una scala bilatera, solo in quel caso potrei pensare di foldare.

Al turn scende un 8, SB punta 2.800 e Galb chiama ancora.

Perché ti limiti al call?

Tendenzialmente contro un altro giocatore avrei rilanciato o addirittura pushato al turn, ma lui era uno spewer e spesso non ha mai niente per check-raisare su un board così dry. Visto il suo gioco aggressivo, speravo decidesse di fare all-in al river.

Al river esce un K, lo SB ci pensa un po’ e poi checka; Lepore ha meno di una pot size bet e decide di pushare, l’avversario folda quasi subito.

Mano #2

Nei livelli successivi, quando i bui sono 150-300 e le ante 25, limpa una ragazza short da MP, il bottone alza a 1.000, Galb decide di flattare da grande buio con una coppia di tre.

Flop Jf4f3p, la limper esce puntando 1.250, bottone alza a 4.000 e Galb mette entrambi ai resti coprendo gli stack. Il bottone dietro ne aveva ancora 5.000, quindi si era praticamente committato. Tuttavia folda sia la ragazza che l’original raiser.

Perché decidi di metterli ai resti?

In questo caso specifico la mano si giocava da sola perché la ragazza era molto short, quindi non c’era gioco, mentre il bottone si era praticamente committato perché dietro aveva meno di una pot size bet. Io devo prendere valore da ogni mano possibile nel suo range, dai flush draw alle top pair/overpair, quindi le metto tutte al flop.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari