Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – 18 giugno: Dennis Phillips a un passo dalla vittoria, Ivey e Hellmuth si arrendono, Alioto al Day 2!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – 18 giugno: Dennis Phillips a un passo dalla vittoria, Ivey e Hellmuth si arrendono, Alioto al Day 2!

Area

Vuoi approfondire?

Abbiamo imparato a conoscerlo e amarlo durante le repliche delle WSOP 2008, quando arrivò terzo al Main Event grazie anche ad un incredibile rush che lo ha visto centrare sempre le carte giuste al momento giusto.

Dennis Phillips, affettuosamente soprannominato “Sculacchione” dai commentatori Maurizio Caressa e Riccardo Lacchinelli per i motivi sopra citati, è andato vicinissimo a conquistare il suo primo titolo WSOP in carriera. L’enorme torneo Seniors’ Event da 1.000 $ di buy-in riservato agli ultracinquantenni, che ha fatto segnare ben 4.128 iscrizioni in un day 1A da record, lo ha visto cavalcare imperterrito fino al final table, per poi soccombere in seconda posizione dietro ad Allyn Shulman. 372.000 dollari lo consoleranno, e non si può comunque parlare di braccialetto sfumato, perché il Seniors’ event, come tutti i tornei WSOP ristretti a particolari categorie di persone, non assegna il bracciale come premio.

A veder sfumare un braccialetto è stato invece Joe Cada, per mano di un altro Phillips, che di nome fa Carter e gli ha soffiato il titolo dell’evento 31, NL Holdem da 1.500 $ di iscrizione.

Nulla da fare nemmeno per Phil Ivey e Phil Hellmuth. Il tavolo finale del torneo HORSE Championship da 10.000 $, che tutti avrebbero voluto vedere concludersi con un heads up tra i due, li ha invece visti uscire rispettivamente quinto e quarto. Anche il fortissimo John Monnette, in super good run quest’anno con un braccialetto già messo in cassaforte, si è dovuto arrendere a David Bakes Baker che ha così portato a casa la vittoria in uno degli eventi più prestigiosi delle intere World Series!

Infine due buone notizie: due player italiani passano il turno e torneranno a giocare domani per i day 2 dei rispettivi eventi. Stiamo parlando di Dario Alioto, che ha concluso sotto average il primo giorno del durissimo torneo Pot Limit Omaha Six Handed da 5.000 $, e di Giancarlo Antonetti, che si ritrova invece sopra la media, 33esimo nel 2.500 $ Mixed (Limit/No Limit) Hold’em!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari