Thursday, Dec. 5, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 20 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – Alioto prima ITM poi day2, Crisbus out!

WSOP 2012 – Alioto prima ITM poi day2, Crisbus out!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

ALIOTO MATTATORE ASSOLUTO AL POT LIMIT OMAHA – Ci aveva fatto sognare il campione palermitano proprio agli inizi di questo day2 al 5k PLO, praticamente la sua specialità.

Un double up a inizio giornata dove “il braccialetto” mostra KK93 su board con 3 quadri. Colore nuts per il super pro di Sisal e avversario che mucka.

Nonostante questo la situazione da short non muta e Alioto è costretto a tirare il meglio dalla sua specialità nella specialità: il gioco shortstack nell’omaha pot limit.

DARIO CI PROVA ANCORA – Alla fine sarà un buon 40esimo posto per una moneta di 9.748 $, ma nemmeno il tempo di contare i soldi che Dario si siede all’Eight Game, uno degli scioglilingua più pericolosi del mondo del poker: Limit Hold’em, Omaha, Seven Card Stud, Seven Card Razz, Seven Card Stud Hi-Lo Split-8 or Better, No Limit, PLO, 2-7 Triple Draw Lowball. In una sola parola: il gioco del poker, tutto.

A una delle prime pause, mi viene naturale una domanda: “Dario ma che strategia usi nel turno della tua disciplina più debole?”
Molte semplice: faccio in modo che gli altri non se ne accorgono. Ma soprattutto sto attentissimo per comprendere quale sia la loro di più debole”.

Il tavolo di Dario non è per nulla semplice trovandosi faccia a faccia con una vera icona del Pot Limit Omaha in modalità cash: stiamo parlando di Ben Grundy, uno che sceglie i propri avversari tra gente come Daniel Cates, Isildur o Gus Hansen.

Alioto non si fa intimorire e porta il marchio Sisal al Day2 di uno dei tornei più delicati e complessi dell’intero panorama WSOP

TAVOLI NON FACILI PER CRISBUS – Lo shootout è quella disciplina in cui i giocatori di Sit&Go sono decisamente avvantaggiati. E Crisbus, al secolo Cristiano Guerra, fu l’assoluta star italiana della disciplina con risultati che facevano invidia ai colleghi americani.

Ma lo shootout delle WSOP cominciato oggi e del buy in di 3mila dollari, non gli porta affatto bene: l’estrazione dei posti lo vede schiacciato tra Chris Moorman e Jake Cody che non lo lasciano respirare un momento.

E il tempo del cooler si avvicina inesorabile: AK per “Bus” da bottone, small blind con KK. Fine dei giochi.

L’appuntamento è per domani per seguire il capitano Sisal nell’avventura WSOP che riprende l’Eight Game con 19.200 fiches su average 16.000!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari