Saturday, Aug. 24, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – Alioto al day2 dell’evento 32, Omaha Six-Handed

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Alioto al day2 dell’evento 32, Omaha Six-Handed

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Il gioco era il suo, e si è visto: Dario Alioto arriva al Day2 dell’evento #34, il Pot Limit Omaha 6-handed da 5.000$, un braccialetto dedicato proprio alla specialità dell’alfiere di Sisal Poker. Un torneo non particolarmente fortunato, le carte sono poche ma l’edge per bluffare sugli avversari tanta, così vincendo numerosi piatti uncontested, Dario ha potuto chiudere con 35.000 gettoni, sotto la media, ma per quanto si poteva fare va bene così.

IL MOMENTO MIGLIORE – Quando si giocano gli ultimi livelli di giornata, Dario è riuscito a salire a 40.000 chip, e dichiara “Questo è lo stack più grande che ho avuto oggi”, ironizzando sui bui che salgono vertiginosamente quando la media è ben più alta. Poi scende, si stabilizza sui 35.000 con i quali chiuderà, però le carte non arrivano.

CARD DEAD – Quando non ti aiuta la sorte, devi inventarti qualcosa, e lì arriva il bello del poker: il bluff. Dario individua gli spot giusti e comincia ad aggredire col “nulla” in mano. Gli avversari foldano spesso. Nonostante le carte continuino a non arrivare, le letture di Dario sono abbastanza accurate da garantirgli di resistere alle orbite con qualche steal più i bluff post flop, fruttati a Dario gettoni che erano come ossigeno per il suo stack.

AL DAY 2 – Il torneo termina con 72 giocatori rimasti sui 419 iniziali: una bella scrematura che un torneo 6-handed aggressivo come il PLO poteva garantire. Saranno in 42 ad andare a premio, quando i bui sono 300/600, e le ante non ci sono. Questo fattore gioca a favore dell’azzurro che vanta una buona gestione dello stack in queste situazioni estreme dove molta gente preferisce gettare il torneo tentando di risalire con un colpo fortunato. Proprio la mancanza di ante garantisce una longevità maggiore dei bui che consentono ai giocatori di foldare intere orbite in attesa dello spot adatto.

DOMANI – Ora non resta che stare a guardare questi ultimi tavoli come si svilupperanno, sperando che Alioto riesca a sfondare nel torneo della sua specialità. Allo stesso tempo, Cristiano Guerra scenderà in campo nell’evento #36, il No Limit Shootout da 3.000$. Anche per Crisbus è ora di approdare a un Day2 con la convinzione di poter arrivare fino in fondo, no matter what.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari