Saturday, Aug. 24, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Lug 2012

|

 

WSOP 2012 – Main Event day 1C: super Marco Bognanni!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Main Event day 1C: super Marco Bognanni!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

C’è un italiano nella Top 10 del Main Event! Combinando i risultati dei tre day 1, con il day 1C appena concluso, in sesta posizione del chipcount “aggregato” salta fuori prepotentemente il nome di Marco Bognanni.

“Magicbox” ha giocato un day 1C davvero illuminato, riuscendo a chiudere con 169.600 gettoni e portandosi così ai vertici al termine di questa prima giornata di gioco, superando addirittura di qualche chip l’ottima prova di ieri di Vanessa Selbst. Altra grande performance quella di Massimo “MaxShark” Mosele, che dopo tanti tornei WSOP passati a soffrire, è riuscito a inserire la marcia giusta e chiudere questo day 1C con 106.525 chip!

Finalmente è arrivato anche Dario Minieri! Il Pro di PokerStars ha fatto “late registration” al Main Event ed è rimasto tranquillissimo al suo tavolo, chiudendo la giornata con un ottimo stack da 58.000 chip. Massimiliano Martinez è out dal Main Event, mentre Carla Solinas riesce a imbustare 34.125 gettoni.

Tanti altri italiani hanno preso parte a questo day 1C: scopriamo com’è andata, direttamente dalle loro parole!

Massimo “MaxShark” Mosele: “Ho chiuso a 106.525 senza mai metterle dentro tutte! Sono felicissimo soprattutto di aver evitato nel finale un colpo che mi avrebbe azzerato lo stack, un oppo aveva solo flattato con AA la mia fourbet. Fortunatamente ho foldato i miei JJ al push di un altro short, perché il giocatore con AA ne aveva 90.000 e mi sarei fatto davvero molto male.”

Gianni Di Renzo (29° nel Main Event del 2010): “Ho chiuso a 67.650, anche meglio di due anni fa! Sono soddisfatto anche perché non ho avuto mai AA KK, ho sempre lottato per i piatti.”

Corrado “Dedde” Montagna: “11k, giornata proprio da dimenticare.”

Ferdinando Lo Cascio: “25k, non bene. Sali e scendi duemila volte perché c’era la mia bestia nera al tavolo: prendevo le fiches da tutti e le ridavo a lui, era sempre vero e mi ha coolerato un sacco di volte.”

Rocco Palumbo:
“Mi deve essere rimasta la cena sullo stomaco. Subito dopo il break mi sono inventato una mano terribile contro un giocatore che conoscevo bene (mentre lui non mi aveva riconosciuto). Ho fatto call su tre strade con second pair: avendomi visto herocallare qualche mano prima, stavolta aveva puntato tre strade per valore.

Insomma ero rimasto con 4.000 quindi sono ben contento di chiudere a 18.000 a fine giornata. Poi non sta bene esultare quando si va solo di fortuna, ma c’era uno che mi ha slowrollato per 4 minuti con JJ per mettere 20 bui preflop, non sai che goduria scoppiarlo al river con 77!”

Fabio Coppola: “59.600, dovevo averne 200.000! Sono salito rubando e sono sceso quando avevo le carte, con tutti i progetti che non si chiudevano mai. Fortuna che Minieri ci ha insegnato a rubare i piatti!”

Piero Mormina: “58.000 con raddoppione finale, avevo 88 e ho chiuso scala al river contro l’avversario che ha muckato.”

Cristiano Guerra: “Ero sceso a 11.000 quindi sono molto contento di chiudere a 24.300, di solito quando scendi poi esci, stavolta invece sono riuscito a risalire! Peccato per quella 4bet finta che non è passata…”

Marco Bognanni: “169.600! Al primo livello ho dimezzato lo stack, poi non ho perso più un colpo. E’ stato bellissimo giocare così, chiudevo tutti i draw che mi capitavano, ho fatto tre o quattro bei piattoni… e andavo sempre io!”

MagicBox racconta a Rudy Gaddo tutto sulla sua giornata pochi istanti dopo aver imbustato la sua tonnellata di chip. Per non perdere neanche una dichiarazione di MagicBox, schiacciate play


httpv://www.youtube.com/watch?v=M6U-ESdOJH4


Domani al Rio Casino si giocheranno contemporaneamente i day 2A e 2B, con il field che si riunirà soltanto in un unico day 3. Una giornata di riposo per Magicbox, Maxshark e tutti gli altri, mentre domani troveremo tra gli altri Candio, Isaia e Benelli (i migliori italiani del day 1A) insieme a Chiarato, Traniello, Bertoldi e tutti gli altri che hanno superato il day 1B!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari