Saturday, Jan. 29, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Nov 2014

|

 

WPT National Venezia: il successo della struttura, parla Chsristian Scalzi

WPT National Venezia: il successo della struttura, parla Chsristian Scalzi

Area

Vuoi approfondire?

A differenza dei casino games il poker è un gioco in continua evoluzione che con i frequenti cambiamenti di strategie richiede degli aggiornamenti costanti.

Molto spesso, infatti, sentiamo parlare di strutture che collassano alla fine del Day 2 con i player costretti a tuffi incredibili per andare avanti alla giornata successiva.

Tutto questo è l’esatto contrario di quello che sta succedendo al WPT National Venezia targato GD Poker, dove la struttura, nonostante il Day 2 già inoltrato, continua a reggere molto bene grazie ad un avarage che si mantiene ancora intorno ai 40 bui.

Merito dell’organizzazione generale e di uno studio continuo portato avanti nei minimi dettagli fin dagli albori del circuito World Poker Tour.

La struttura, rispetto a quella della precedente edizione del WPTN National, è praticamente la stessa. Cambia soltanto qualche dettaglio che, tuttavia, secondo il parere di alcuni l’ha resa ancora più accattivante.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La struttura che stiamo utilizzando al National Venezia – ci ha spiegato il tournament director Christian Scalziè esattamente la stessa della precedente edizione  del WPT National di marzo in cui vinse Alessandro Minasi. L’unica differenza riguarda l’ante a 25 che è stata anticipata al terzo livello di gioco, lasciando i blinds a 75/150 come nel secondo livello. Inoltre i livelli da 40 o 45 minuti, che al Day 2 passano a 60, ci permettono di non scendere mai sotto i 40 o 45 bui di avarage.”

Ma i commenti positivi arrivano anche dal lato dei giocatori che hanno dimostrato di apprezzare una struttura vincente. A parlare, in questo caso, ci ha pensato Carlo Savinelli:

Questo WPT è molto più giocabile rispetto ad altri tornei – ci spiega –  Certo, nel palinsesto italiano ci sono tanti tornei con un buy in uguale o inferiore che hanno una struttura valida, ma questa è decisamente la migliore e credo che crollerà difficilmente anche nei prossimi giorni. Ieri sono rimasto impressionato perché nonostante i 40 minuti a livello i 30K di partenza hanno dato la possibilità di fare grandi manovre e di mantenere la struttura regolare non troppo deep e neanche troppo short”.

Insomma, ottimi risultati non soltanto dai numeri, più che convincenti, ma anche dalla struttura, un elemento che molti reg apprezzano per mostrare al meglio il loro gioco.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari