Saturday, Aug. 17, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Mag 2015

|

 

EPT Super High Roller – Montecarlo: Dario Sammartino chipleader al final table!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

EPT Super High Roller – Montecarlo: Dario Sammartino chipleader al final table!

Area

Vuoi approfondire?

Non è facile descrivere con le parole le emozioni che si sono susseguite nella giornata di ieri.

Il Super High Roller da 100.000€ di buy-in, torneo che garantirà quest’oggi oltre due milioni di euro al vincitore, sta regalando un sogno al poker italiano.

Dario Sammartino non ha ancora fatto nulla, certo, ma intanto è chipleader a otto left di uno degli eventi più prestigiosi dell’intera stagione. Il partenopeo, tra poche ore, toglierà dalla busta uno stack di 4.480.000 chips.

Non avrà vita facile, dato che se la dovrà vedere con Igor Kurganov, secondo con 3.645.000, con Thomas Muehloecker, terzo con 2.290.000, con Max Altergott, quarto con 2.215.000, con Erik Seidel, quinto con 2.170.000, con Fedor Holz, sesto con 1.650.000, con Dzmitry Urbanovich, settimo con 735.000, e con Scott Seiver, ottavo con 470.000.

Ognuno di questi giocatori, comunque, ha garantiti almeno 261.800 euro.

La testa della classifica il nostro l’ha conquistata a seguito di un pot gigantesco contro Ole Schemion, che ha indispettito il tedesco. Con third nut, infatti, Dario ha tankato tre minuti e ha chiamato il push dell’avversario praticamente allo scadere del ‘time’, chiamato dallo stesso Schemion.

Per l’importanza della decisione, comunque, non è assolutamente corretto parlare di slowroll, perché l’impressione è che Sammartino abbia effettuato il call con l’immensa paura di vedersi battuto ed estromesso dal torneo a un passo dai premi.

hand

Ecco il video

httpv://www.youtube.com/watch?v=K05P6YU9nTI

Sammartino chiarisce subito la situazione ai microfoni di PokerNews:

Ole è uno dei miei giocatori preferiti, ed è un mio buon amico. Con quella azione io non credo abbia un range di bluff e quando va all in al river io non credo giochi KK o AA in questo modo. L’unica mano possibile erano le Dame.

Non ho fatto slowroll. Non ho mai fatto slowroll MAI nella mia carriera: nella mia mente pensavo … hai davvero le donne???… ma quando ha chiamato il time non so perchè, ma non sono riuscito a foldare e ho fatto CALL! Non ho MAI fatto slowroll

Incredibile poi la mano che ha portato allo scoppio della bolla. A leccarsi le ferite è stato il polacco Piotr Franczak, il quale ha guardato incredulo uno showdown dolorosissimo.

Il russo Vladimir Troyanovskiy con 3-3 ha rilanciato forte da bottone con l’intenzione di pressare il polacco, che con A-A, però, non ha avuto dubbi sul da farsi.

Questo ciò che è accaduto pochi secondi dopo:

bolla

C’è stata poi un’altra eliminazione prima che il direttore del torneo decidesse di mandare tutti a riposare. Sono finiti ai resti preflop Kurganov con K-K e il più short Troyanovskiy con A-A. Un re sul board, però, ha estromesso dal gioco il secondo, che si è potuto comunque consolare con 199.620 euro.

L’appuntamento è per oggi dalle ore 13.30 con la diretta streaming a carte scoperte. Il commento in italiano, come di consueto, è affidato ad Andrea Borea e Antonio Graziano.

 

Questo il chipcount (blind 20.000/40.000 ante 5.000):

  1. Dario Sammartino 4.480.000
  2. Igor Kurganov 3.645.000
  3. Muehloecker 2.290.000
  4. Max Altergott 2.215.000
  5. Erik Seidel 2.170.000
  6. Fedor Holz 1.650.000
  7. Dzmitry Urbanovich 735.000
  8. Scott Seiver 470.000

 

Questo, invece, il payout:

  1. €2.015.000
  2. €1.446.600
  3. €940.300
  4. €709.500
  5. €551.000
  6. €427.100
  7. €337.500
  8. €261.800

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari