Friday, Jan. 22, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 11 Ott 2016

|

 

WPTN Sanremo – Ye ‘cino’ Yichuan agrodolce sesto: “Ero floorman Tilt Events, sarebbe stato bello vincere qui”

WPTN Sanremo – Ye ‘cino’ Yichuan agrodolce sesto: “Ero floorman Tilt Events, sarebbe stato bello vincere qui”

Area

Vuoi approfondire?

In un final table che deve ancora incoronare il suo re, la certezza è una: il Texas Hold’em è tanto affascinante quanto misterioso.

I primi 4 eliminati dell’atto conclusivo del final table del WTP National Sanremo erano, sulla carta, i quattro giocatori con le qualità tecniche più spiccate.

L’ultimo in ordine di uscita, sesto classificato per 15.600€, è Ye ‘cino’ Yichuan:

“Un vero peccato perché usciti Karakashi, Giordano e Sbrana sapevo di avere ottime opportunità per arrivare fino in fondo. Perdere Q-Q contro A-10 ha segnato definitivamente il mio torneo. Se avessi vinto quel colpo avrei avuto 1/3 delle chips in gioco e sarebbe stato tutto in discesa. Da lì sono stato un po’ card dead, ho aperto un A-K che ho dovuto giveuppare turn dopo la difesa del bottone pre flop e flop e al primo shove da bottone, 7bb, con K-2s ho subito trovato il call dello small blind con 3-3 non potendo far nulla per evitare l’eliminazione. Ma in fondo lo sappiamo, i tornei son fatti così…”.

Cino, difatti, è un vero e proprio regular live:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Qualche anno fa vivevo a Padova e giocavo regolarmente a Venezia e Nova Gorica. Da qualche tempo mi sono trasferito in Toscana e ho iniziato a girare anche altri casinò, in Italia e all’estero. Online gioco quasi esclusivamente quei rari grandi eventi che ci sono durante l’anno.”

cino

Un sorridente Cino al WPT National Sanremo

Amareggiato, ma fino a un certo punto. Ye confessa che domani riuscirà comunque ad apprezzare quanto di buono fatto in questo torneo. Nel congedarsi, ci ha raccontato in ultimo qualcosa di più su di sé:

“Io sono di nazionalità cinese, ma sono arrivato nello Stivale quando avevo 10 anni, quindi mi sento italiano in tutto e per tutto. Ho conosciuto il poker tanti anni fa, lavorando anche nello staff Tilt Events come floorman. Anche per questo c’è un pizzico di rammarico in più per non essere riuscito ad arrivare fino in fondo. Ad ogni modo credo di aver giocato un buon poker. Non ci sono state mani particolari. I pochi showdown giocati, partendo avanti, erano andati bene. Quello che contava purtroppo no. Ora valuterò bene su quale sarà la prossima tappa. Assieme ad Andrea e Liwei [Benelli e Sun, ndr.], che hanno tifato per me da bordocampo per due giorni interi, decideremo quale sarà la prossima trasferta dove cercar fortuna!”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari