Tuesday, Jul. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 25 Giu 2019

|

 

WSOP 2019: Grande si ferma al 10° posto nel PLO, Manciocchi avanza nel Monster

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2019: Grande si ferma al 10° posto nel PLO, Manciocchi avanza nel Monster

Area

Vuoi approfondire?

Francesco Grande si ferma al 10° posto nel “$10.000 PLO Championsip“. L’azzurro dopo una bellissima rimonta nel day 3 è out ad un passo dal tavolo finale. Una decimo posto che consegna al giocatore italiano 72.468 dollari e un pizzico di amaro in bocca per una fantastica galoppata stroncata sul più bello. In otto approdano all’ultimo giorno di gara comandati da Dash Dudley.

Nel Monster Stack il day 3 non sorride agli azzurri. Da 457 players si passa a 49 e se i nostri players erano 9 alla ripresa dei giochi, fra coloro che avanzano al day 4 resiste solo Alessandro Manciocchi. Imbusta 2.905.000 e con il 37° stack lancerà l’assalto al tavolo finale. Niente da fare per il resto del truppa: per gli italiani eliminati dal day 3 c’è una ricompensa in denaro a cancellare in parte l’amarezza.

Evento#50, (6.035, $8,147,250, 49 left)

In 457 hanno ripreso posto nel corso del day 3 per il “$1.500 Monster Stack NLH“. Tutti a premio e tutti decisi a mettersi in tasca il pass per la giornata. Una lunghissima selezione lascia appena 49 giocatori in corsa e anche per per gli azzurri non ci sono sconti. In otto si avviano alle casse e così salutiamo Fabrizio Nolano (401°), Andrea Schettino (383°), Federico Butteroni (258°), Massimiliano Cantrigliani (250°), Alessandro Longobardi (249°), Andrea Buonocore (188°), David Bravin (162°) e Gabriel Iemmito (106°).

Come detto l’unico dei nostri giocatori che si avvia al day 4 è Alessandro Manciocchi. Con 2.905.000 pezzi lo ritroveremo nella discesa verso il tavolo finale. Serve almeno un double up, ma il finale del day 3 è stato in crescendo per l’azzurro e speriamo possa essere di buon auspicio. Davanti a tutti imbusta Vincent Chauve. Il francese fa storia a se nella terza giornata e prova la fuga con 22 milioni di pezzi, quando il rivale più vicino è Bryan Kim con 17.725.000 unità.

La top 10

1 Vincent Chauve France 22,000,000
2 Bryan Kim United States 17,725,000
3 Anthony Kazgandjian France 15,700,000
4 Ramiro Petrone Argentina 13,900,000
5 Andrew Haneberg Germany 12,725,000
6 Jonathan Seltzer United States 12,125,000
7 Randall Hernandez Costa Rica 11,975,000
8 Bart Hanson United States 11,650,000
9 Benjamin Ector United States 11,465,000
10 Willaim Lorring United States 9,400,000

 

Evento#52, (518 ingressi,  $4,869,200, left)

Francesco Grande è senza dubbio uno dei protagonisti nel day 3 del “$10.000 PLO Championship 8-Max“. L’azzurro partiva dalle retrovie a caccia di una super rimonta. Rimonta centrata, ma sul più bello la sua corsa si interrompe. Una decima piazza che se da un lato esalta, dall’altra fa masticare amaro. Al di la di tutto però, resta la grande prestazione del giocatore italiano che si consola con oltre 72 mila dollari.

La sua resa arriva sul flop J-7-2: Francesco va in allin con K-K-8-5 e snappa James Park con J-J-6-4. Il set di quest’ultimo tiene e per l’azzurro è il momento dei saluti. Con l’eliminazione di Grande si passa all’unofficial final table e in nona piazza esce il 5 volte campione WSOP Daniel Alaei. In tutto sono 8 i giocatori che lotteranno per il bracciale. Il leader della corsa è Dash Dudley con 6.650.000 chips, mentre alle sue spalle cerca di rimanere in scia Kyle Montgomery (5.960.000).

Il count

  1. Dash Dudley 6,550,000
  2. Kyle Montgomery 5,960,000
  3. Eoghan O’Dea 5,150,000
  4. James Park 4,995,000
  5. Joel Feldman 3,625,000
  6. Jeremy Ausmus 2,405,000
  7. Andrey Razov 1,215,000
  8. Will Jaffe 1,150,000

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari